Cinque luoghi nascosti di Londra: una visita alternativa alla grande ed eclettica metropoli

Eclettica, un po’ folle, colorata e viva. Londra ne ha veramente per tutti i gusti, ed è un vero peccato che molti turisti si limitino alle attrazioni principali (imperdibili!) segnalate sulle guide turistiche. Personalmente sono dell’idea che durante una visita ad una città, un giorno debba essere dedicato all’avventura, ossia camminare senza una meta precisa, seguire l’istinto. In questo modi si entrerà davvero in contatto con il luogo, in questo modo potreste trovare i nostri…

Cinque luoghi nascosti di Londra

St. John’s Lodge Garden. Incredibile ma vero, è situato nel cuore di Regent’s Park, uno dei luoghi più frequentati della città. Eppure il St. John’s Lodge Garden è un piccolo segreto poco frequentato e poco conosciuto. Un giardino perfettamente curato, una splendida e rilassante fontana al centro, il canto degli uccellini, le comode panchine. Caldamente consigliato.

Merton Abbey Mills. Siamo in un piccolo villaggio alla periferia di Londra, abbastanza vicini da arrivare con la Metro e abbastanza lontani da poter dimenticare anche solo per qualche ora il caos della grande metropoli. Qui troverete splendidi negozietti e un piccolo mulino. Niente male.

Eel Pie Island. Un piccolo isolotto nel cuore della città, raggiungibile solo passando per un ponticello o, se preferite, in barca. È forse l’angolo più romantico della città. Imperdibile per le coppie.

Darwin Down House. Una volta a Londra perché non fare visita alla casa di Darwin, il luogo dove nacquero le sue teorie sulla specie? Sarebbe uno spreco, anche solo per non esservi goduti il paesaggio naturale che circonda l’abitazione.

Anfiteatro romano. Ebbene sì, anche Londra ha il suo pezzo di storia romana da conservare e mostrare ai turisti. Testimonianza della romana Londiniu, fondata intorno al 34, l’anfiteatro, proprio come il Colosseo di Roma, era destinato ai giochi e ai maggiori eventi pubblici.

ultimo aggiornamento: 28-02-2017


Dall’Oyster al Beat 60’s, i cinque aperitivi migliori di Cagliari

I cinque aperitivi migliori di Londra: stile italiano nella City britannica