Cinque luoghi nascosti di Lubiana, dal Parco Tivoli al Ponte dei Calzolai

Alla scoperta del centro storico di Lubiana, cuore pulsante della città slovena, tra storia, arte, cultura e natura.

chiudi

Caricamento Player...

Lubiana, città simbolo della Slovenia, è un autentico gioiello incastonato nella natura. Bagnata dalle acque del fiume Ljubljanica, la capitale slovena offre svariate attrazioni. Il suo centro storico, tra i più belli d’Europa, è ricco di palazzi realizzati in stile barocco e art Nouveau. Ma ecco una pratica guida per ammirare alcuni dei luoghi più belli della città.

Cinque luoghi nascosti di Lubiana

Lubiana è una città tutta da scoprire. Anche il Municipio merita una visita. Costruito in stile gotico nel lontano 1484 e successivamente ristrutturato in stile barocco, l’edificio si trova in Piazza della Città, nel cuore della capitale slovena.

Le bellezze del Parco Tivoli

Situato nella zona nord della città, il Parco Tivoli è il più grande giardino pubblico della città. Al suo interno sono presenti svariate attrazioni, come il bellissimo Castello in stile neoclassico, il lago dalla forma rettangolare e il magnifico palazzo Cekin, sede del Museo di storia contemporanea slovena.

San Nicola, la cattedrale della città

La cattedrale barocca di San Nicola, l’unica presente a Lubiana, sorge su un’area occupata in passato da una chiesa romanica. Le sue caratteristiche forme (con il cupolone verde e le due torri) donano a questo edificio di culto un aspetto davvero unico.

Arte e cultura alla Galleria nazionale

Se amate l’arte, la Galleria nazionale della Slovenia è quello che fa per voi. Fondata nel 1918 e ospitata inizialmente nel palazzo Kresija di Lubiana, la galleria si trova oggi nei pressi del succitato Parco Tivoli.

Il celebre Ponte dei Calzolai

Conosciuto nel medioevo come il ponte superiore Zgornji, l’attuale Ponte dei Calzolai, così chiamato per via dei ciabattini e degli artigiani che vi lavoravano in passato, è uno dei più celebri e antichi di Lubiana. Inizialmente costruito in legno, il ponte, risalente al XIII secolo, attraversa il fiume Ljubljanica.