Arte ma non solo: la bella Firenze soddisfa anche i gusti degli amanti dei pub, del buon cibo e della buona birra

Città dell’arte ma non solo: Firenze e i fiorentini sanno come divertirsi dopo il tramonto e, soprattutto, sanno e vogliono bere bene. Anche nel capoluogo toscano la cultura della birra artigianale ha preso il sopravvento facendo nascere dei veri e propri luoghi di culto genericamente chiamati pub.

I cinque pub migliori di Firenze:

Jazz Club Firenze. Locale esclusivo nel panorama fiorentino, il Jazz Club jazz èun vero e proprio paradiso per gli amanti del blues, swing e funky. Il locale è ideale per una serata tranquilla, rilassante e all’insegna della buona, anzi ottima musica. Anche il menù presenta un’ottima scelta di vini e drink.

Braumeister. Vero e proprio punto di riferimento per gli amanti della birra, il locale è stato anche teatro della Confederation Beer 2016, la Coppa Italia dei birrifici. Ottima la selezione di birre alla spina, buona quella di wiskhy, grappe, rum e cocktail. Da provare anche la cucina, pronta a servire anche specialità bavaresi.

Public House 27. Il luogo dove la birra artigianale incontra il rock&roll. Vasta la scelta delle birre, pregevole la selezione delle band che si esibiscono live facendo da cornice a un locale assolutamente da visitare.

Il Bovaro. Pub e birrificio di primissimo ordine a Firenze ma non solo, Il Bovaro produce birra artigianale con tanto di mescita diretta. Le birre prendono il nome dai capostipiti della razza del Bovaro delle Fiandre. Il locale si presenta attivo, giovane, ma accogliente e ideale anche per i più grandi.

BrewDog Firenze. Birre sempre nuove (e soprattutto sempre buone) fanno da protagoniste assolute sul palco del BrewDog Firenze. Locale piccolo ma carino paga una cucina non troppo ricercata, ma come detto a dominare la scena sono le birre. Favorevole la posizione, a pochi passi dalle maggiori attrazioni turistiche

ultimo aggiornamento: 16-02-2017


Dieci cose da fare in Calabria in estate: rafting, mare e… la brasilena

Dieci cose da fare in Campania in primavera: natura, cultura e… pizza!