Circoncisione in casa, morto un neonato a Genova

Circoncisione in casa, morto neonato a Genova

Genova, neonato morto in casa dopo circoncisione domestica. Fermate la mamma e la nonna del piccolo. Si tratta del terzo caso accertato in poche settimane.

È morto in seguito a una circoncisione in casa un neonato di Genova, sottoposto all’intervento chirurgico tra le mura domestiche. Si tratta del terzo caso noto in Italia nelle ultime settimane, numeri che iniziano ad assumere un carattere emergenziale da affrontare e risolvere sul piano nazionale.

Circoncisione in casa, muore neonato a Genova

Stando alle prime ricostruzioni, al momento dell’intervento, svolto tra le mura domestiche senza il personale altamente specializzato e senza le necessarie condizioni igieniche, erano presenti la mamma e la nonna del bimbo, entrambe di origini nigeriane.

La chiamata al 118 e l’intervento dei soccorritori

Proprio le due donne hanno chiamato il 118 quando si sono rese conto del repentino peggioramento delle condizioni del bambino. Immediato l’intervento dei soccorritori che, nonostante siano arrivati tempestivamente nell’abitazione, non hanno potuto far altro che constatare la morte del piccolo.

Fermate la mamma e la nonna del neonato. Le due donne sono state condotte in Questura per rispondere alle domande degli inquirenti

Le autorità hanno fermato la mamma e la nonna del neonato. Le due donne sono state portate in Questura per rispondere alle domande degli inquirenti e chiarire la propria posizione. Non è chiaro se siano state proprio le due a effettuare l’improvvisato l’intervento sul piccolo. Da chiarire anche la cause esatte del decesso del neonato. Le più probabili, ma si tratta di ipotesi, sono l’eccessiva perdita di sangue o un’infezione per l’utilizzo di materiali non sterili.

ultimo aggiornamento: 03-04-2019

X