E’ nato a Nusco il 2 febbraio 1928. Ciriaco De Mita è stato per anni uno dei politici più importanti: presidente del Consiglio e più volte ministro per la Democrazia Cristiana.

Ciriaco De Mita arriva a 93. L’ex presidente del Consiglio è infatti nato il 2 febbraio 1928 a Nusco, in provincia di Avellino. È un politico italiano ed ex Presidente del Consiglio dei Ministri.

Chi è Ciriano De Mita, la carriera. Esordi in politica e “la Base”

Laureatosi in Giurisprudenza, si avvina alla politica negli Anni ’50, quando viene eletto consigliere nazionale della Democrazia Cristiana. Eletto deputato per la prima volta nel 1963 per il collegio di Benevento, Avellino e Salerno, nel 1966 alla Camera lanciò l’ipotesi di un accordo con i comunisti a proposito dell’attuazione dell’ordinamento regionale. Nel 1968 entrò a far parte del governo come sottosegretario all’interno. Fu tra i fondatori della corrente di sinistra della DC, chiamata “la Base“, sostituendosi a Fiorentino Sullo come capocorrente irpino, a capo della “nidiata” con Gerardo Bianco e Nicola Mancino.

https://www.youtube.com/watch?v=yfWmAO-JXoY

Al vertice della Democrazia Cristiana

Vicesegretario di partito con Arnaldo Forlani nel ruolo di segretario, abbandona tale carica nel febbraio del 1973, in seguito al patto di Palazzo Giustiniani. Sarà più volte ministro. Nel maggio del 1982, dopo essere riuscito a far prevalere la propria corrente dentro il partito smantellando progressivamente le altre, viene eletto segretario nazionale della Dc e fa nominare il suo consigliere economico Romano Prodi ai vertici dell’Iri.

De Mita Presidente del Consiglio

Tra gli artefici della caduta del Governo Craxi, nel 1988 diventa Presidente del Consiglio. Si dimette l’anno successivo. Caduta la Prima Repubblica, aderisce al PPI, poi entra nella Margherita ma abbandonerà il Pd in favore dell’Unione di Centro. Dal 2014 è sindaco di Nusco.


Lautaro Martinez è diventato papà: nata la piccola Nina

Iran, Zarif: “L’Ue faccia da mediatore per ritorno Usa nell’accordo sul nucleare”