I dati del Mef, elaborati da Intwig, sui redditi del 2019 vedono Lajatico, il paese di Andrea Bocelli, al primo posto. In fondo alla classifica Cavargna (Como).

E’ Lajatico il comune più ricco d’Italia. E’ quanto emerge dall’elaborazione effettuata dall’istituto di ricerca Intwig dei dati diffusi dal ministero dell’Economia e delle Finanze Mef. L’analisi riguarda i redditi del 2019 e mostra una prima tendenza: il reddito imponibile pro capite prima della pandemia (al netto delle eventuali detrazioni) è risultato di 20.079 euro, sostanzialmente stabile rispetto al dato del 2018, che era di 20.049 euro.

Il Paese di Andrea Bocelli

Situato in provincia di Pisa, a metà strada tra Pontedera e Volterra, Lajatico è un piccolo comune di circa 1.300 anime. Tra queste, risiede qui Andrea Bocelli, uno dei tenori più celebri di tutti i tempi. Con un reddito di 46.216 euro pro capite, Lajatico occupa, dunque, il primo posto nella top 10 del 2019 dei Comuni più ricchi d’Italia, guadagnando una posizione rispetto all’anno scorso.

https://www.youtube.com/watch?v=mxu2CxtdlTo

La classifica: Cavargna all’ultimo posto

Alle spalle del comune toscano ci sono Basiglio e Cusago, entrambi in provincia di Milano. Tra le novità del 2019, l’entrata in top 10 di Bogogno (Novara), che guadagna 32 posizioni, e di Rubiera (Reggio Emilia), che balza dalla 336ma posizione del 2018 alla sesta del 2019. Agli ultimi posti della classifica si posizionano i piccoli Comuni di confine Cavargna (Como), Val Rezzo (Como) e Valle Cannobina (Verbania) con un reddito medio rispettivamente di 6.243 euro, 6.657 e e 6.776 euro che, secondo Intwig, è “probabilmente dovuto all’economia transfrontaliera”.


Dl Semplificazioni, massimo ribasso negli appalti verso lo stralcio

Elkann: “Nel 2025 il primo modello elettrico di Ferrari”