Roma, clochard investito e ucciso nel quartiere Pinciano

Un clochard è stato investito e ucciso a Roma. L’uomo – di origine veneta – era insieme al suo cane quando una macchina lo ha travolto in Corso d’Italia.

ROMA – Tragedia nella notte tra il 6 e il 7 gennaio a Roma. Intorno alle 5 nei pressi di Corso Italia un clochard è stato investito e ucciso da una macchina. Gli inquirenti sono al lavoro per cercare di risalire al responsabile dell’investimento che non si è fermato dopo l’impatto. Insieme a lui c’era la cagnolina che è rimasta illesa e lo ha vegliato fino alla fine.

Una vicenda che ha colpito l’intero quartiere Pinciano della Capitale. Il 74enne veneto era molto conosciuto nella zona con molte persone che lo vedevano e lo salutavano ogni giorno. Un incidente ancora senza colpevole ma i militari sono al lavoro per cercare di risalire all’identità dell’uomo che ha investito il senza tetto.

Carabinieri
Carabinieri (fonte foto https://www.facebook.com/carabinieri.it)

Clochard investito a Roma: gli inquirenti indagano per risalire al responsabile

L’incidente è avvenuto nelle prime ore di lunedì 7 gennaio 2019. Nereo – il nome del clochard – stava passeggiando insieme a Lilla, la sua cagnolina, in attesa del bar dove ogni mattina si prendeva il caffè ma questa volta il consueto appuntamento è saltato. Una macchina l’ha investito mortalmente e dopo è scappata senza prestare soccorso.

L’arrivo del personale del 118 non ha potuto che constatare la morte dell’uomo con gli inquirenti che sono al lavoro per identificare il conducente alla guida della vettura. Non sarà semplice trovarlo perché non c’erano molti testimoni in quel momento vista l’ora dell’incidente. Si tratta comunque di una tragedia che ha sconvolto l’intero quartiere del Pinciano. Il clochard era molto conosciuto in zona anche perché diverse persone lo incontravo ogni mattino. La vicenda è sotto indagini da parte dei militari che sperano di risolvere il prima possibile questo caso.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it/

ultimo aggiornamento: 07-01-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X