Closing, settimana decisiva per il Milan: Fininvest vuole segni tangibili da SES

Dopo il buon successo sul campo contro il Genoa, il Milan spera che la settimana in entrata sia quella buona per il closing. Entro mercoledì/giovedì Fininvest attende segnali importanti dai cinesi

chiudi

Caricamento Player...

La vicenda del closing tiene sempre banco in casa rossonera. Se sul campo la formazione guidata da Vincenzo Montella ha dato buone risposte contro il Genoa, tornando alla vittoria dopo il polemico ko in casa della Juventus, ora per il Milan si apre una settimana che a livello societario si preannuncia come decisiva.

Fininvest in attesa di segnali

Come ricorda La Gazzetta Sportiva, nella settimana appena trascorsa, i due massimi dirigenti di Sino-Europe Sports hanno avuto un colloquio con i vertici di Fininvest in videoconferenza. Yonghong Li e Han Li hanno rappresentato alla holding che controlla il club rossonero quali siano stati i motivi per cui al 3 marzo non si è concretizzato il closing. Al contempo, i cinesi hanno fornito agli studi di via Paleocapa ampie garanzie circa la disponibilità economica del consorzio che vuole acquistare il Milan.

Faso di stallo

A ciò che risulta, Fininvest non avrebbe dato alcun ultimatum a SES ma allo stesso tempo ci si aspetta di avere riscontri entro mercoledì prossimo, al massimo giovedì. In sostanza, la holding che fa capo a Silvio Berlusconi attende di ricevere il bonifico da 100 milioni da Hong Kong in modo da procedere con la firma del nuovo contratto con la contestuale nuova data del closing. Le indiscrezioni parlano di venerdì 7 aprile per la conclusione dell’affare. I tempi stringono e la pazienza del mondo rossonero a tutti i livelli si sta esaurendo, a cominciare dal patron Berlusconi, segnalato molto irritato negli ultimi giorni. Lo stesso allenatore Montella, in genere molto cauto e sereno, ha rilasciato una dichiarazione nella quale si evince una certa sofferenza, anche perché queste incertezze si riflettono sul futuro della squadra e della gestione tecnica.