Riapre il Cocoricò, discoteca simbolo della movida della riviera romagnola

Il Cocoricò riapre i battenti dopo il fallimento

Riapre il Cocoricò, la storica discoteca della riviera romagnola chiuso dopo il fallimento. Galli ha trovato un accordo con i proprietari della piramide.

Dopo il fallimento, la discoteca Cocoricò riaprirà i battenti forse già per Pasqua. La conferma arriva direttamente da Enrico Galli, il nuovo gestore dello storico locale che era stato chiuso al termine di una complessa vicenda giudiziaria terminata con il fallimento e la chiusura.

Riapre il Cocoricò: l’impegno di Enrico Galli

Enrico Galli ha rilevato il locale e ha trovato un accordo con i fratelli Spadini, proprietari della piramide che ospitava la nota discoteca. Il nuovo proprietario ha fatto sapere che è intenzionato ad avviare nel minor tempo possibile i lavori di ristrutturazione dello stabile con lo scopo dichiarato di riaprire i battenti entro la prossima Pasqua, o comunque prima dell’estate.

Intervenuto ai microfoni de il Resto del Carlino, Galli ha fatto sapere che le novità rispetto al passato saranno tante e sostanziali, ma il nome del locale non cambierà e resterà quello storico che per anni ha accolto migliaia di ragazzi.

Cocorico
Fonte foto: https://www.facebook.com/andyHCitaly

La sindaca di Riccione: “Come amministrazione chiediamo che ci sia una collaborazione ampia”

L’interesse è importante. Ed è logico che in queste situazioni ci si informi sulle possibilità di rivedere la struttura e di conseguenza il prodotto visto che non sarà solo una discoteca. Come amministrazione chiediamo tuttavia che vi sia una collaborazione ampia. Stiamo parlando di un prodotto che deve andare a beneficio dell’intera città“, ha fatto sapere la prima cittadina di Riccione Renata Tosi.

ultimo aggiornamento: 16-10-2019

X