Coefficiente rivalutazione Tfr, di cosa si tratta, su cosa si basa e come riconoscerlo

Aggiornamento su base mensile del coefficiente rivalutazione Tfr

Questo coefficiente ogni mese viene rivalutato sulla base dell’articolo 2120 del codice civile, e tale rivalutazione consente un aggiornamento delle somme accantonate dai lavoratori al 31/12 dell’anno precedente.

Tabella del coefficiente rivalutazione Tfr aggiornata a Febbraio 2017

Nello schema che segue verranno riportati i coefficienti di rivalutazione del Tfr aggiornati su base mensile e relative alle interruzioni del rapporto di lavoro nel corso dell’anno 2017.

Mese: Gennaio

Indice ISTAT: 100,6

Incremento percentuale sul mese di dicembre del 2016: 0,2991102

Riduzione al 75% dell’incidenza percentuale: 0,224327

Rivalutazione fissa su base annuale, 1,5%: 0,125

Coefficiente rivalutazione Tfr: 0,349327

Mese: Febbraio

Indice ISTAT: 101,0

Incremento percentuale sul mese di dicembre del 2016: 0,697906

Riduzione al 75% dell’incidenza percentuale: 0,523430

Rivalutazione fissa su base annuale, 1,5%: 0,250

Coefficiente rivalutazione Tfr: 0,773430

Il Calcolo del coefficiente rivalutazione Tfr

Per effettuare tale calcolo bisogna procedere tenendo presenti degli elementi, come ad esempio il coefficiente fisso espresso su base annua che è dell’1,5%, e formulare la seguente operazione matematica:

1,5 + 75%

Il valore del 75% indica l’incremento Istat rispetto a dicembre 2016 e tale valore è necessario ai fini di calcolo.

L’indice Istat impiegato per determinare il coefficiente di rivalutazione del Trattamento di Fine Rapporto, è e rappresenta l’indice dei prezzi al consumo relativo alle  famiglie di operai e agli impiegati senza tabacchi lavorati.

Tale indice viene aggiornato mensilmente e quindi se lo volete calcolare occorre far riferimento alle tabelle reperibili sul sito dell’Istat, e costantemente aggiornate.

In conclusione va ricordato anche  che i licenziamenti all’interno del mese sono sottoposti ad una valutazione dei coefficienti differente che prevedono l’applicazione della seguente disciplina:

1. Relativa al mese precedente qualora la fine del rapporto avvenga entro il giorno 14 del mese

2. Relativa al mese del termine del rapporto di lavoro, qualora il licenziamento avvenga a partire dal giorni 15 del mese.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 25-03-2017


Cosa sono i titoli tossici e come hanno causato la crisi finanziaria del 2008

Emissione obbligazioni, quali sono i soggetti che possono emettere questo prodotto finanziario