La collaboratrice domestica stava pulendo i vetri esterni delle finestre quando è caduta dalla scala ed è precipitata dal quinto piano.

Dramma a Milano, dove una collaboratrice domestica è caduta da una scala ed è precipitata dal quinto piano: nulla da fare per la colf, morta a causa delle gravissime ferite riportate nel violentissimo impatto.

Milano, colf di 35 anni morta dopo essere caduta dal quinto piano

Il drammatico incidente è avvenuto nella giornata del 25 giugno ma è venuta alla luce solo nella giornata del 28. Secondo le prime ricostruzioni la donna, una 35enne di origini filippine, stava pulendo i vetri in una casa nella quale lavorava come collaboratrice domestica. Nella caduta la donna è finita fuori dalla finestra ed è precipitata dal quinto piano.

La donna è caduta nel cortile interno. Inutile l’intervento dei soccorritori. La 35enne è morta sul colpo a causa delle gravissime ferite riportate. Stando a quanto riferito dalla RAI, al momento del drammatico incidente in casa non c’era nessuno. A lanciare l’allarme sarebbero stati i vicini di casa.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Ambulanza
Ambulanza

Le indagini: si indaga per omicidio colposo a carico di ignoti

Sul caso indagano i carabinieri. Si indaga per omicidio colposo a carico di ignoti. Con l’indagine la pm vuole accertarsi che non ci siano responsabilità nella drammatica morte della 35enne. Sembra, in base alle prime informazioni, che la donna sia caduta mentre stava pulendo i vetri esterni di una delle finestre dell’abitazione. A quel punto potrebbe aver perso l’equilibrio o potrebbe aver messo un piede in fallo, precipitando per circa quindici metri.


La variante Delta potrebbe non causare la perdita dell’olfatto (e sarebbe più difficile da intercettare)

18enne suicida a Torino, si segue la pista di un ricatto sessuale