Colpo Trump, cancellati gli accordi con Cuba siglati da Obama

Cuba e America, è scontro diplomatico.

chiudi

Caricamento Player...

Cuba – Lascia strascichi il discorso tenuto dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump a Miami, durante il quale ha reso noto di aver deciso di cancellare formalmente lo storico accordo con Cuba raggiunto e firmato dal suo predecessore Obama.

Dalla capitale cubana hanno fatto subito sapere che nonostante il discorso del presidente fosse carico di retorica d’occasione e ostilità, l’intenzione resta quella di proseguire sulla via del dialogo libero, civile e non ostile. Cuba fa ricorso ai tempi della Guerra Fredda per descrivere le parole e lo spirito di Donald Trump, il quale comunque ha voluto ribadire come non sia sua intenzione cancellare i cinquant’anni di diplomazia che legano i due popoli e i passi in avanti effettuati dal termine del conflitto bipolare. Il numero uno della Casa Bianca ha fatto però sapere di voler ottenere la scarcerazione dei prigionieri politici e voler combattere il fenomeno dell’incarcerazione di persone ritenute innocenti. Scopo di Trump dunque è quello di arrivare, tramite rinegoziazione, a un accordo più equo e più giusto, seguendo uno schema già adottato in altre occasioni. Obiettivo degli Stati Uniti, dunque, è quello di “Rafforzare il rispetto delle leggi americane, soprattutto quelle che regolano l’embargo e il divieto sul turismo, ritenere il regime cubano responsabile per l’oppressione e gli abusi dei diritti umani ignorati da Obama, gettare le basi per dare più potere ai cubani sviluppando una maggiore libertà economica e politica” ha concluso Trump.