Come aprire partita IVA agevolata

Un professionista, o un imprenditore, che intenda avviare una nuova attività che preveda un notevole volume di affari deve aprire la cosiddetta partita IVA. La partita IVA va richiesta presso l’Agenzia delle Entrate, e ci sono casi in cui si può richiedere un regime fiscale agevolato

chiudi

Caricamento Player...

Il regime fiscale che consente di usufruire di una partita IVA agevolata viene detto dei minimi, e può essere fruito da particolari tipologie di imprenditori.

Il requisito fondamentale è prevedere un volume di affari che non superi gli € 30.000 annui; gli altri requisiti necessari sono inoltre: non avere collaboratori nè soci nè tanto meno dipendenti. Inoltre non si devono vendere prodotti fuori dall’Unione Europea, l’attività deve essere nuova e non prosecuzione di una precedente, e in un arco di tre anni non si devono spendere più di € 15.000,00 per beni o servizi relativi all’attività.

Chi usufruisce di questo regime fiscale, paga solo una percentuale di tasse del 5% alla fine dell’anno, e ha anche un’agevolazione INPS, i cui contributi devono corrispondere solo al 27% annuo.