Come chiudere la partita iva

Un professionista o un’attività produttiva che decidano di chiudere, devono di conseguenza anche chiudere la partita IVA. Per farlo, ci sono diverse modalità a seconda del tipo di lavoro che si svolge. Ecco come fare

chiudi

Caricamento Player...

La chiusura della partita IVA, così come la sua apertura, è una pratica che deve essere espletata presso l’Agenzia delle Entrate. Esistono attualmente due modalità fondamentali: o tramite l’invio cartaceo di un modello da compilare, o per via telematica. In un caso e nell’altro l’operazione non comporta alcun costo.

L’invio telematico, tramite la procedura detta della Comunicazione Unica che si effettua presso la Camera di Commercio, è obbligatorio per quei soggetti che non sono iscritti al registro delle Attività Produttive, ovvero professionisti, collaboratori coordinati e continuativi, venditori porta a porta, esercenti attività occasionali o saltuarie e artistiche, imprese agricole con volume di affari inferiore a € 10.329,13, aziende coniugali, associazioni tra imprese, professionisti e agricoltori, enti non commerciali, società di muto soccorso.

In tutti gli altri casi invece si deve compilare e inviare il modulo AA9/10, inserendo il codice relativo alla propria attività; la modulistica completa si può scaricare sul sito dell’Agenzia delle Entrate a questo indirizzo.