Un investimento sicuro e ragionato per privati cittadini

Come comprare titoli di stato italiani in maniera oculata e adatta alle proprie necessità finanziarie? Come per ogni altro titolo analizzare duration e tassi di interesse, quindi il rating dello Stato emittente. Per inciso, l’Italia non è esattamente tra i primi della classe.

Rischi e vantaggi dell’investire in titoli di Stato

I titoli di Stato non sono altro che comuni obbligazioni. La loro unicità consiste nel fatto che l’ente emittente non è un’azienda o un ente pubblico ma uno Stato Sovrano.

Gli Stati emettono titoli per gli stessi motivi di qualunque altro soggetto finanziario:  reperire liquidità per riassestare le proprie finanze o per investire in progetti di ampio respiro ritenuti necessari o produttivi  (la costruzione di infrastrutture è tra gli esempi più classici).

Coprire il debito pubblico è uno degli scopi principali dell’emissione dei titoli di Stato. Migliori sono le condizioni finanziarie dello Stato emittente (e quindi migliore sarà il suo rating), minori saranno i rischi in cui incorrerà un investitore e più bassi i tassi di interesse di cui godrà. L’Italia gode di un rating ancora dignitoso ma tendente a peggiorare. Per questo motivo gli investimenti in titoli italiani sono ancora ragionevoli.

Rispetto agli altri titoli obbligazionari i titoli di stato vengono tassati al 12,5% e non al 26% , un vantaggio innegabile.

Come comprare titoli di Stato italiani?

I titoli di Stato italiani vengono messi all’asta periodicamente e per partecipare a tale asta è necessario possedere un conto bancario on line (grazie a cui acquistare i titoli in maniera diretta) oppure affidarsi a un broker o alla propria banca. Una volta prenotato l’acquisto di un titolo non è scontato che ne si ottenga effettivamente il possesso, proprio perché si tratta di un’asta.

Scegliere su quali titoli investire è fondamentale: una duration breve o brevissima è propria dei BOT e dei Certificati del Tesoro a Zero Coupon (che assicurano un rendimento in base allo scarto di emissione tra il loro valore nominale e il valore di acquisto); titoli a media, lunga o lunghissima duration sono i Buoni del Tesoro Poliennali (da 3 a 30 anni) che assicurano cedole fisse semestrali.

certificato_unicasim


Come acquistare titoli di Stato italiani in prima persona o attraverso intermediari

Carta di credito: come funziona e come utilizzarla