Come dare doppio cognome al figlio

In Italia, anche se da tempo si vaglia l’ipotesi di proporre una nuova legislazione in merito, non esiste la possibilità di dare ad un figlio il doppio cognome, ovvero congiuntamente quello paterno e materno, al momento della nascita. Esiste però la possibilità di aggiungere il cognome materno in seguito: ecco come

chiudi

Caricamento Player...

Per richiedere l’apposizione del secondo cognome oltre quello ereditato dal padre, ci si deve rivolgere alla Prefettura. In genere è sempre bene prendere un appuntamento, per evitare di dover subire lunghe attese. Il Prefetto darà tutte le informazioni circa la documentazione necessaria da produrre. Nodo cruciale della questione è la motivazione, che dovrà essere ritenuta sufficientemente probante da concedere il secondo cognome ad un bambino.

In seguito si deve preparare il fascicolo, usando carta bollata, e consegnare il tutto preferibilmente a mano; se lo si invia per posta, ricordarsi di aggiungere la copia di un documento di identità.

I tempi prima di avere un responso potrebbero essere anche molto lunghi: una volta avuta l’approvazione, dovrà essere affissa sull’albo pretorio per trenta giorni, al termine dei quali, in mancanza di obiezioni, il Prefetto emanerà il decreto per la modifica del cognome del bambino.