Come diventare albergatore

Tra le tante professioni che si potrebbe pensare di intraprendere, in particolar modo se si vive in una città turistica, c’è quella dell’albergatore. L’albergatore non è necessariamente chi possiede una struttura ricettiva, ma può essere semplicemente chi la gestisce: ecco come diventarlo

chiudi

Caricamento Player...

Ovviamente, ci s i può anche  improvvisare  albergatori, ma non è mai una buona idea. Infatti gestire  una struttura turistica richiede conoscenze non solo nel settore, ma anche di strategie di marketing e tecniche di accoglienza. Una buona base dunque, da gettare sin da giovani, può consistere nel frequentare una scuola alberghiera, o anche, in seguito, dei corsi di formazione specifici.

La gavetta è poi fondamentale: si dovrebbe sempre cominciare ricoprendo ruoli di minor importanza all’interno delle strutture ricettive, al fine di comprenderne a fondo il funzionamento. Poi si può decidere di mettersi in proprio, rilevando un’attività o aprendone una ex novo. 

Si potrebbe pensare anche di prendere dei soci, o semplicemente rivolgersi a strutture già avviate proponendosi come manager per la gestione. In quest’ultimo caso, si deve aver cura di mostrare un curriculum adeguato.