Come fare per investire in valute pregiate

Come fare per investire in valute pregiate

Volete investire in valute pregiate e non sapete ne quali sono ne come fare? Qui ve lo spieghiamo

Investire in valute pregiate è un’opportunità concreta per gli investitori che vogliono diversificare i propri investimenti. Acquistare diverse valute straniere permette di ridurre i rischi connessi con un eventuale default monetario, rendendole così dei beni rifugio.

COME INVESTIRE NELLE VALUTE PREGIATE

Investire in una valuta pregiata ha dei rischi per l’investitore, perché questa andrà comunque investita o in un conto di deposito o per l’acquisto di strumenti finanziaria espressi in quella valuta. Quindi è facile capire che se gli investimenti frutteranno ci si troverà con più valuta straniera, mentre se non andranno bene si perderanno i soldi investiti. Oltre a questo le valute straniere sono soggette al tasso di cambio, il quale può far perdere dei soldi agli investitori.

QUALI SONO?

Le valute pregiate sono suddivise in tre aree valutarie, ovvero Europa, Giappone e Stati Uniti. Quindi le tre valute più importanti è facile capire che siano Euro, Yen e Dollaro americano. Oltre a queste valute sarà possibile investire i propri capitali anche nel dollaro, rispettivamente canadese ed australiano, nel franco svizzero e nella sterlina.

QUANTI METODI D’INVESTIMENTO ESISTONO?

Per poter effettuare un investimento in valute pregiate sarà necessario, per prima cosa, appoggiarsi ad una banca. Un modo per investire sarà cercando un ETF che abbia come valuta di riferimento quella che interessa all’investitore, magari focalizzandosi verso degli ETF che investono in titoli di Stato oppure dei bond emessi da un ente sovranazionale. Gli ETF emessi in valuta pregiata sono accessibili da tutte le piattaforme di finanza, senza richiedere l’apertura di conti ad hoc, e possono essere conservati nel vostro portfolio.

E SE NON VOLESSI ACQUISTARE UN ETF?

L’altra possibilità per acquistare della valuta pregiata è quello di aprire un conto valutario, ovvero un conto corrente a tutti gli effetti, che servirà per versare o prelevare la valuta estera che avete acquistato. Questo, però, non è accessibili a tutti i clienti delle banche, perché comporta degli elevati costi aggiuntivi e una maggiore complessità operativa. Se avete aperto un conto valutario potrete trasferire denaro su questo, naturalmente dopo averla acquistata sul Forex.
certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 26-12-2016

X