Ecco due siti per fare riassunti automatici in italiano e in inglese

Se ci stiamo chiedendo come fare un riassunto in modo rapido ed efficace, ecco due applicazioni Web che lo fanno per noi in pochi secondi.

Il Web ci permette di trovare moltissime informazioni, al punto che spesso ci manca il tempo per leggerle tutte. Se vogliamo avere un’idea generale, sapere come fare un riassunto automatico può essere un grande vantaggio.

Fra l’altro, questi strumenti hanno anche il grosso vantaggio di permetterci di semplificare un testo in inglese, dandoci un’idea di quello che stiamo per leggere prima di impegnarci nella lettura vera e propria, che in lingua straniera può essere complessa.

Come fare un riassunto in modo automatico

Sentiamo spesso parlare di intelligenza artificiale, anche nelle pubblicità e in TV. Uno dei migliori campi di applicazione di questa tecnologia è proprio la creazione di riassunti automatici. La pratica è così diffusa che esiste un nome per i siti e le applicazioni che lo fanno, e che vengono chiamati summarizer, il che tradotto a braccio equivale più o meno a “riassuntori”.

In questo articolo ne vengono presi in considerazione due, uno perché è fra i più interessanti comparsi sul mercato e l’altro perché è fra i pochissimi a fare un discreto lavoro anche con la lingua italiana.

Riassunto testo con TLDR

Il sito TLDR è perfetto per riassumere i testi in inglese. Basta aprire il sito e incollare il testo che vogliamo ridurre, oppure l’indirizzo del sito, e in pochi secondi il sistema ci proporrà pochi paragrafi che contengono le informazioni essenziali.

Come fare un riassunto automatico TLDR

Il vantaggio di “sommarizzare” un testo in inglese per chi non lo mastica a fondo è duplice: oltre ad abbreviare il testo di solito il risultato è anche più semplice da leggere.

TLDR prende il nome da un modo di dire nato con Internet: tl;dr infatti è un acronimo che significa too long; didn’t read (troppo lungo; non ho letto). Una risposta che si usa soprattutto nei forum quando una risposta è chilometrica, ma che è entrato nel modo di dire comune della Rete. E sembra un nome decisamente appropriato per una Web App che riassume testi.

Se siamo curiosi possiamo provare TLDR anche con la lingua italiana. Funziona lo stesso, ma la qualità del risultato, rispetto all’inglese, è tutt’altro eccezionale.

Come si fa un riassunto con Resoomer

Fra i summarizer, Resoomer merita una particolare attenzione per due motivi. Prima di tutto è uno dei pochissimi che supportano l’italiano e in secondo luogo permette di usare sia un sistema per fare riassunti in automatico, sia la possibilità di modificarli, rivederli e analizzarli.

Come fare un riassunto automatico Resoomer

L’unica pecca di Resoomer è che non ci permette di inserire l’indirizzo di una pagina: dobbiamo necessariamente incollare il testo che vogliamo riassumere. Per il resto, funziona piuttosto bene.

Diversamente da molti altri programmi simili, Resoomer ha un approccio piuttosto conservativo: invece di strizzare il testo ai minimi termini rischiando di perdere qualcosa di fondamentale, il sistema si limita a eliminare quello che è davvero superfluo. Mediamente, riducendo i testi di circa la metà.

Fra gli strumenti aggiuntivi, analisi è particolarmente interessante perché ci permette di controllare cosa è stato eliminato, mentre filtro ci permette di richiedere al sistema che conservi tutto quello che riguarda specifici argomenti o parole. Manuale ci permette di scegliere la dimensione del nostro riassunto.

Riassumere in modo automatico: comodo e rapido, ma attenzione

Per quanto il livello raggiunto da queste applicazioni sia ormai notevole, dobbiamo comunque fare attenzione. Proprio come succede per le traduzioni infatti, usare i riassunti automatici va bene per avere un’idea generale sul testo, non sicuramente per stilare una relazione o per… i compiti delle vacanze!

Fonte foto copertina: pixabay.com/it/photos/libro-educazione-carta-1853677/

serverplan banner

ultimo aggiornamento: 07-08-2019

X