Reddito di cittadinanza, oltre un milione le famiglie ad averne diritto

Il Governo è al lavoro per definire gli ultimi dettagli sul reddito di cittadinanza. Saranno oltre un milione i nuclei familiari ad usufruirne.

ROMA – Nuovo giorno di lavoro per il Governo sul reddito di cittadinanza. La maggioranza giallo-verde sta definendo la relazione che accompagnerà in Aula il decreto su una delle riforme più attese di questa legislazione. Secondo quanto riportato dall’ANSA, l’ultima bozza stilata da Palazzo Chigi vede oltre quattro milioni di persone come beneficiari e quindi si parla di quasi due milioni di nuclei familiari.

Nei prossimi giorni verranno svelati i requisiti per accedere a questa cifra che dovrebbe consentire nell’arco di tre anni di trovare posti di lavoro ai disoccupati.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Reddito di cittadinanza, i beneficiari dovranno accettare un posto di lavoro entro tre anni. Ecco tutti i dettagli e come funziona.

Secondo quanto riferisce l’ultima bozza, i beneficiari dovranno accettare un’offerta di lavoro entro 18 mesi ma su questi tempi resta qualche dubbio. In passato si parlava di tre anni (suddivisi in due periodi da un anno e mezzo). I primi sei mesi le proposte verranno fatte entro i 100 km, nella seconda parte si passerà dopo i 250 km. Per l’ultima fase del reddito di cittadinanza i posti di lavoro dovranno essere accettati in tutta Italia. Il rifiuto è autorizzato per le persone che hanno una famiglia con minori o disabile.

Il Governo ha guardato con molta attenzione anche a coloro che con questi soldi proveranno ad aprire un’attività in proprio. Per loro è previsto un incentivo da quasi cinquemila euro (sei mesi del reddito di cittadinanza versati in un unico importo n.d.r.). Al momento si tratta di sole indiscrezioni con la bozza che potrebbe essere aggiornata nelle prossime ore. In Aula c’è attesa per il decreto del reddito di cittadinanza, una riforma pronta a far ripartire l’economia italiana.

ultimo aggiornamento: 07-01-2019

X