Come funziona vendita immobile locato

Può accadere che il proprietario della casa in cui si vive in affitto decida di vendere l’immobile: che cosa accade in questo caso all’inquilino?

chiudi

Caricamento Player...

Quando il proprietario di un immobile dato in affitto decide di venderlo, ci sono due ipotesi che si possono realizzare. La prima è che intenda cedere l’edificio libero, e quindi che inoltri al suo affittuario la comunicazione della disdetta del contratto di affitto.

Per fare questa operazione deve ovviamente rispettare le tempistiche previste caso per caso dal contratto stesso; in genere si tratta di un periodo di sei mesi. Eventualmente concorderà una formula di risarcimento con l’affittuario.

La seconda ipotesi, prevista dalla legge, consiste semplicemente in una cessione del contratto di affitto, che avviene in automatico. Vale a dire che l’inquilino può continuare a vivere nell’appartamento in cui si trova, cambiando semplicemente il proprietario della casa.

Il subentro è previsto dalla legge, anche se non voluto o non espresso dalla parti, secondo quanto stabilito all’art 7 della legge 392/78 e all’art 1602 del codice civile.