Come richiedere la Carta Acquisti delle Poste Italiane

la Carta Acquisti è una delle misure di sostegno alle persone o famiglie in difficoltà economiche attuate dal Governo. Sei tra chi può richiederla e non sai come fare? Ora proveremo a fare chiarezza

Con la nuova gestione 2018, la carta acquisti delle Poste Italiane è sempre realizzata grazie alla collaborazione con INPS, con modalità di richiesta analoghe a quelle del 2017. Ora però le informazioni sulle domande, e i moduli per effettuare la richiesta della nuova Carta Acquisti, sono disponibili sul sito di INPS, in cui è possibile trovare anche tutte le informazioni in merito, compresi i criteri di accesso.

Anche in questo caso, chi volesse effettuare la richiesta per la carta acquisti poste in modo tradizionale, può rivolgersi a uno sportello INPS per avere tutte le informazioni del caso e compilare i moduli in versione cartacea.

Carta acquisti Poste
La pagina del sito INPS che spiega la nuova Carta Aquisti

Dopo la richiesta cosa bisogna fare per ottenere la Carta Acquisti?

Una volta compilato il modulo dovete portarlo in un ufficio postale qualsiasi, ovviamente conviene portarlo in quello più vicino a voi. Oltre al modulo vanno presentati anche un documento di identità, sia in originale sia in fotocopia, e l’attestazione del valore ISEE in corso di validità o l’attestazione provvisoria rilasciata da un CAF. Solo per le persone over 65 che abbiano fatto richiesta di una delega all’uso della carta, oltre a questi documenti andrà allegato anche il documento di identità della persona delegata come titolare della Carta. Una volta ottenuti questi documenti l’ufficio postale, dopo aver verificato la conformità e la completezza dei documenti consegnati, vi rilascerà la copia della richiesta di ottenere la Carta Acquisti.

La carta Acquisti è disponibile subito?

Se la richiesta verrà accettata, l’ufficio postale competente vi invierà, presso l’indirizzo di residenza indicato nel modulo, una lettera d’invito a presentarsi presso l’ufficio postale abilitato al rilascio della Carta Acquisti. Per ritirarla dovrete presentarvi con la lettera in originale, la copia della richiesta di accedere al sostegno economico governativo e il vostro documento di identità in corso di validità. Sulla carta sarà già disponibile l’importo che vi spetta per il bimestre in corso dalla data di rilascio, ma ancora non potrete utilizzarla. Per utilizzarla dovrete attendere l’invio, sempre al vostro indirizzo di residenza, del Codice di Sicurezza, necessario al fine di adoperare la carta per i vostri acquisti.

Chi ha diritto alla Carta Acquisti ordinaria?

La carta acquisti 2018 conferma le modalità di erogazione degli anni scorsi, ed è rivolta principalmente ai cittadini di età superiore ai 65 anniinferiore ai 3 anni (in questo secondo caso la cartà verrà intestata a uno dei due genitori o a chi sta esercitando la patria potestà). I requisiti sono diversi, ma di base bisogna avere un ISEE inferiore a 6.863,28 Euro, non essere titolari di più di un’utenza elettrica, non avere più di due autoveicoli, non avere grandi proprietà immobiliari. Questi requisiti si estendono anche ai familiari più prossimi: al coniuge nel caso dei cittadini over 65 e chi esercita la patria potestà o i genitori affidatari nel caso dei cittadini under 3.

Per chi ha fatto richiesta del Reddito di Inclusione, a partire dal primo gennaio 2018 questo verrà erogato sulla Carta acquisti, per le famiglie che ne erano già titolari.

 

ultimo aggiornamento: 24-04-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X