Il treno che dovevate prendere è arrivato in ritardo o è stato cancellato? Ecco come fare a richiedere il rimborso.

Il treno in ritardo è una di quelle seccature che a tutti sarà capitato almeno una volta di vivere. Il ritardo può essere di pochi minuti o addirittura di diverse ore, ma comunque può creare non pochi problemi a chi viaggia. In certi casi, anche se fortunatamente non frequenti, può anche capitare che i treni vengono addirittura del tutto cancellati. Cosa si può fare in questi casi o quando il ritardo è eccessivo? I passeggeri che subiscono un danno possono richiedere il rimborso del biglietto (in certi casi parziale in altri totale): vediamo come.

Agevolazioni e Bonus 2023:
la lista completa e come ottenerli

Come richiedere rimborso biglietto Frecciarossa, Frecciabianca e Frecciargento

L’importo che vi verrà rimborsato a varia a seconda del ritardo accumulato dal treno. Tra i 30 e i 119 minuti di ritardo dalla stazione di arrivo, il rimborso è poi al 25% del prezzo del biglietto. Se il ritardo è superiore ai 120 minuti il rimborso è invece pari al 50% del prezzo del biglietto.

stazione del treno frecciarossa
stazione del treno frecciarossa

Il rimborso può essere chiesto in vari modi: alle biglietterie in stazione, all’agenzia di viaggi dove eventualmente si è acquistato il biglietto, on linea sul sito di Trenitalia.

Bisogna prestare attenzione alle tempistiche: il rimborso può essere chiesto da 24 ore dopo il viaggio fino a un massimo di 12 mesi dopo. Allo scadere dell’anno non sarà più possibile l’indennizzo. Inoltre la cifra per cui si richiede il rimborso non deve essere inferiore ai 4 euro.

Come avviene il rimborso per i biglietti di Frecciarossa, Frecciabianca e Frecciargento? In tre modi:

Indennizzo in denaro o accredito sulla carta di credito.
Rilascio di un voucher da utilizzare entro 12 mesi.
Sconto all’emissione di un nuovo biglietto.

Come richiedere rimborso biglietto Trenitalia: i treni regionali

Per quanto riguarda i treni regionali, il rimborso del biglietto può essere richiesto sempre entro un anno dal viaggio alle biglietterie in stazione, sul sito di Trenitalia. Anche in questo la richiesta di rimborso non verrà presa in considerazione se la cifra è inferiore ai 4 euro.

Come richiedere rimborso biglietto Italo

Anche in questo caso l’importo che viene rimborsato dipende dai minuti di ritardo del treno. In questo caso non è prevista un’indennità se il ritardo è inferiore a un’ora, tra i 60 e i 119 minuti di ritardo dalla stazione di arrivo, il rimborso è poi al 25% del prezzo del biglietto. Se il ritardo è superiore ai 120 minuti il rimborso è invece pari al 50% del prezzo del biglietto.

Come fare richiesta del rimborso del prezzo del biglietto con Italo? Non bisogna farla. O meglio, il rimborso viene erogato automaticamente da Italo entro 30 giorni attraverso un voucher che vie arriverà sulla vostra casella mail che avete indicato al momento dell’acquisto del biglietto.

Nel caso in cui il voucher non dovesse arrivare, è possibile fare richiesto attraverso la sezione reclami presente sul sito di Italo: entro un massimo di tre mesi vi arriverà la risposta.

Riproduzione riservata © 2023 - NM

ultimo aggiornamento: 21-04-2023


Stipendi più alti in busta paga: ecco per chi e da quando

Assegno unico universale: compie un anno