Come scegliere la migliore assicurazione sanitaria all’estero

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

La migliore assicurazione sanitaria per viaggio all’estero deve essere scelta in anticipo. Ecco quali sono i criteri di scelta e gli eventuali obblighi internazionali

Migliore polizza sanitaria viaggio estero: gli obblighi di legge

La polizza sanitaria è un obbligo per tutti, sia per turisti che per lavoratori, in tutti i paesi extra UE, Regno Unito incluso.

In alcuni paesi, però, non c’è nessun obbligo. In teoria, il viaggiatore potrebbe andare senza assicurazione e pagare di tasca proprio eventuali spese mediche assolutamente necessarie. Anche se non ci si sono multe, ci sono rischi per la salute.

Infatti, in questi casi, se il turista non ha abbastanza denaro o non viene accettata una carta di credito, allora la clinica privata del paese estero non è obbligata a prestare soccorso.

In altre realtà, invece, le spese sono così elevate che si ha l’obbligo di sottoscrivere una polizza valida per tutelare la propria salute. Questo documento, richiesto in ambasciata, ha anche un valore in più: il paese, infatti, avrà la certezza, vista la scadenza della polizza, che il turista tornerà nel suo paese dopo un periodo di soggiorno più o meno lungo.

In questi paesi, infatti, risulta illegale per uno straniero trovarsi con il visto o con l’assicurazione scaduta, anche se gli altri documenti di viaggio sono ancora validi.

Assicurazione sanitaria estero: come scegliere

scegliere migliore assicurazione sanitaria
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/estate-all-aperto-viaggio-bella-3229595/

Come fare una scelta consapevole? Ci sono diversi criteri. Un servizio di assistenza efficiente anche all’estero fa la differenza tra una polizza scadente e una compagnia di assicurazioni realmente affidabile.

Quindi, conviene sempre vedere se c’è un numero di assistenza garantito. In più, è fondamentale verificare le condizioni della polizza per l’estero. Così, si saprà subito a quanto si ha diritto in caso di annullamento del volo e per quali motivi.

In più, si deve vedere il rapporto costi/coperture. Molto dipende dal costo tra coperture e paese di destinazione. Un’ottima polizza ha un costo medio di 15-20 Euro al giorno (anche di più) per un viaggio per il Canada o per gli Stati Uniti.

Per l’Europa, invece, si possono sottoscrivere ottime polizze che abbiano un costo medio (con coperture di base) di 10 Euro per giorno di viaggio.

Infine, è sempre bene tenere d’occhio il preventivo di viaggio. Le migliori compagnie lo mostrano in pochi secondi e lavorano online. Così, si riducono al minimo i tempi di attesa e si completa la procedura con la carta di credito.

Solo dopo verranno chiesti i dati personali, al fine di fornire documentazione valida per la partenza. Richieste anticipate di dati personali sono un segnale che la compagnia di assicurazioni viaggio non è affidabile come dice di essere.

Polizza sanitaria viaggio estero: quando mostrarla

La polizza va mostrata agli agenti di polizia, ai controllori negli aeroporti e, ovviamente, al personale medico in caso di bisogno, accanto al visto e agli altri documenti di viaggio.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/computer-business-digitando-1149148/

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 19-03-2018

Redazione Napoli