Come scrivere lettera legale

Quando si hanno dei contenziosi da risolvere, ad esempio tra inquilini, spesso un semplice confronto verbale può non essere sufficiente, e rendersi necessaria una scrittura che possa servire a dare maggior peso alle nostre rivendicazioni, e a costituire un presupposto per un’eventuale causa. Ecco come scrivere una lettera che possa avere validità legale

chiudi

Caricamento Player...

Per scrivere una lettera formale, i cui contenuti possa costituire una prova nel momento in cui il diverbio passi per via legale, bisogna osservare solo pochi ma fondamentali accorgimenti.

In primis, si deve curare molto la forma, sia a livello di formattazione e grafia, che di stile espositivo. Si deve esordire sempre circostanziando il motivo per cui si sta scrivendo, che non va dato per scontato. anche se è chiaramente noto ad entrambe le parti, potrebbe non esserlo ad un eventuale terzo che la legga in tribunale.

Si devono poi elencare i punti della questione, in uno stile chiaro e secco, senza troppi giri di parole e con frasi brevi. Si termina con la cosiddetta “call to action”, vale a dire la richiesta a conclusione dei motivi elencati.