I gadget piacciono davvero a tutti e si può tranquillamente dire che chiunque ha almeno un articolo promozionale a casa

Penne a sfera, taccuini, tazzine da caffè o i classici ombrelli, a un certo punto della vita tutti ricevono un piccolo “regalo”. Le aziende utilizzano gadget personalizzati già da decenni per rimanere permanentemente nella memoria del cliente e, visto che funziona, non hanno mai smesso di usare questo mezzo di comunicazione.

Rispetto alla pubblicità sui media tradizionali o online, come i social media, i prodotti promozionali tattili non sono solo visibili ma anche tangibili e hanno un valore pratico. In questo modo puoi far ricordare ai clienti il logo aziendale, rafforzare il legame con il brand e incoraggiare all’acquisto.

Per le aziende, i prodotti promozionali sono davvero un mezzo importante per ottenere intenzionalmente l’attenzione dei clienti. Addirittura l’84% degli utenti finali può decretare l’azienda promossa perché ha il ricordo di un oggetto ricevuto (fonte: ASI Impression Study).

work from home kit

Quando i gadget sono strategicamente e concettualmente integrati e adattati al target di riferimento, possono esprimere tutto il loro potenziale. Il 78% dei destinatari di gadget aziendali è disposto a consigliare l’azienda (fonte: DIMA Study on behalf of the General Association of the Advertising Materials Industry GWW), a condizione che i prodotti siano di alta qualità. La bassa qualità lascia un’impressione negativa sul destinatario e trasferisce la stessa sensazione in riferimento al marchio stesso.

Dunque l’importanza dei gadget personalizzati come mezzo di comunicazione è indiscussa ma la nostra curiosità è stata portare alla luce il comportamento delle le aziende in questo ultimo anno, data la pandemia, e le future evoluzioni del mercato promozionale.

I gadget più richiesti nell’ultimo anno

Alcuni studi di settore (fonte: godelta.com) indicano come l’anno 2020-2021 abbia reso le mascherine protettive il gadget personalizzato per eccellenza, il più apprezzato ed utilizzato. Avere infatti una mascherina lavabile e riutilizzabile è parsa a molti una alternativa ecologica per non utilizzare quelle usa e getta. Talvolta sono state usate come copri-mascherina, visto l’assenza del filtro di sicurezza. Dalle grandi alle piccole aziende, in moltissime hanno scelto questo mezzo di comunicazione durante l’ultimo anno, sia facendole acquistare nei loro store sia come regalo.

Seguono in classifica i gadget a tema ecologico. La sensibilità verso soluzioni che riguardano la tutela dell’ambiente è decisamente alta in questo periodo, per cui anche le aziende alle prese con l’organizzazione di campagne promozionali hanno pensato di regalare oggetti realizzati in materiali naturali o riciclati. Il loro apprezzamento è risultato molto alto!

Le posizioni successive sono occupate dai classici e intramontabili: abbigliamento personalizzato, borse shopper, borracce, chiavette USB o power bank. Ma la new entry è il kit “work from home”, ovvero tutti quei gadget che le aziende hanno regalato ai propri dipendenti in smart working durante questo ultimo anno, ovvero oggetti da scrivania come quaderno, penna, lapis, tazza e borraccia tutti rigorosamente customizzati, per mantenere forte il legame con l’azienda, anche a distanza.

Perché la richiesta di gadget si è mantenuta costante anche durante la pandemia

Il mercato dei gadget personalizzati ha senza dubbio sofferto a causa della pandemia, soprattutto per quelle richieste che provenivano dal settore eventi e fiere.

Tuttavia, visto che quasi tutti gli oggetti che ci circondano possono essere personalizzati, il settore è decisamente camaleontico e si adatta facilmente e con estrema velocità ai cambiamenti. Per questo rimanendo in contatto con le aziende, c’è stato uno scambio e aiuto reciproco nel cercare di trovare delle soluzioni congeniali per non fermare del tutto la comunicazione tramite oggetto e cercare di rimanere sempre presenti nei pensieri del consumatore. Inoltre, mentre in Italia la situazione di stallo è rimasta più o meno stabile per ben un anno, all’estero il mercato ha retto meglio il colpo ed ha trovato nel commercio italiano dei buoni partner con cui fare affari. Per questo tanti negozi online, sul promozionale sicuramente HiGift, si sono attrezzati diventando siti multilingua in grado di migliorare la customer journey grazie alla possibilità di navigare con la lingua del proprio Paese.

Prospettive future

A parte i primissimi mesi della pandemia che hanno registrato un blocco di acquisti generalizzato, la vendita online di gadget personalizzati aziendali non si è mai arrestata e da inizio 2021, con l’arrivo dei vaccini e una sorta di positività nel futuro, i clienti sia privati che aziende, sono ripartiti alla ricerca sul web di nuove idee per la comunicazione. Purtroppo anche il 2021 sarà costellato di restrizioni e probabilmente eventi come concerti o party con gruppi di persone assembrate non saranno possibili. Però le grandi aziende già si stanno organizzando per studiare delle campagne di comunicazione importanti per il 2022, visto che i budget dedicati alla promozione sono stati spesso accantonati nell’ultimo anno e possono essere sfruttati per un rilancio dei brand nel prossimo futuro. Ecco allora che già da oggi sono in corso di studio campagne promozionali studiate ad hoc, tramite aziende specializzate nella produzione e importazione di gadget. Tutti avremo una voglia matta di uscire e interagire con le persone, per cui ci aspettiamo un vero e proprio boom di richieste di articoli promozionali e una ripresa a pieno del mercato. Incrociamo le dita! 


I sistemi di sollevamento pneumatico di Airtec

Scarsa ricezione del segnale mobile? Ecco come risolvere con un amplificatore di segnale per cellulare