Come si legge il libretto di circolazione

Ecco tutto quello che occorre sapere sul libretto di circolazione

chiudi

Caricamento Player...

Sapere cosa c’è scritto sul libretto di circolazione è molto importante. Infatti lo scopo della guida è quello di aiutare l’utente a comprendere meglio il contenuto della carta di circolazione. Questo documento è necessario averlo a bordo del mezzo perchè ne conferma l’idoneità su strada.

Generalmente viene richiesto dalla pattuglia delle forze dell’ordine accompagnato sempre dalla patente di guida del conducente. Ma dispongono del libretto di circolazione non solo le autovetture, ma anche i camion, le motociclette, i rimorchi e via dicendo…

Per tutti i beni mobili registrati al PRA, la carta di circolazione non è assolutamente valida come elemento comprovante della proprietà del veicolo, ma questa ne dichiara solo ed esclusivamente l’idoneità su strada, come illustrato precedentemente.

Libretto di circolazione: cosa viene indicato?

Come tutti quanti sappiamo, nella carta di circolazione vengono riportati tutti i dati tecnici nonchè i dati di identificazione del mezzo, le generalità del proprietario e gli esiti delle varie revisioni effettuate in precedenza. Più dettagliatamete, questo documento contiene il numero di targa, tutti i dati e le caratteristiche tecniche dell’automezzo, ovvero: modello, dimensioni, la potenza, la cilindrata, la massa complessiva, il numero di posti e tanto altro ancora.

Libretto di circolazione: quando occorre aggiornarlo?

Se vengono eseguite delle modifiche al veicolo, occorre aggiornare i dati annotati. Ad esempio se la residenza del conducente è stata cambiata, oppure è stato aggiunto un gancio di traino alla macchina, queste informazioni devono essere contenute anche nella carta di circolazione.

Quando avviene il ritiro?

Il ritiro della carta di circolazione avviene quando sono presenti all’interno dello stesso foglio delle irregolarità o mancano delle voci. Pertanto l’organo competente potrà disporre del ritiro del libretto di circolazione.

Mentre la sospensione della carta di circolazione avviene quando il veicolo in questione sia utilizzato per scopi diversi da quello indicato sulla carta stessa. In questo caso la sospensione può essere di un mese fino ad un massimo di otto mesi.