Come fare tirocinio retribuito Parlamento Europeo per traduttore

Vista la grave crisi occupazionale che affligge non solo l’Italia ma l’Europa tutta, ogni opportunità lavorativa e di formazione è fondamentale: per chi ambisce a lavorare come traduttore, ecco come poter fare un tirocinio retribuito presso il Parlamento Europeo

chiudi

Caricamento Player...

Per i giovani, la conoscenza delle lingue, e l’immissione in una realtà internazionale, rappresentano delle opportunità di crescita professionale davvero uniche. Infatti, a fronte di molte professioni che vanno scomparendo, ce ne sono invece di nuove che si vanno affermando sempre di più, come ad esempio quella di traduttore.

La figura del traduttore è richiesta in molti campi diversi: ad esempio, al Parlamento Europeo, uno dei principali organi di gestione della UE, in cui si incontrano personaggi che vengono da ogni angolo di Europa e hanno quindi la necessità di interloquire tramite qualcuno che traduca le loro parole.

Per i ragazzi che si sono da poco laureati, c’è la possibilità di fare un’esperienza davvero unica in questo ambito. Collegandosi al sito web del Parlamento Europeo, infatti, si trova una pagina specifica in cui poter immettere i propri dati, usando il form predisposto, affermando di possedere i requisiti richiesti e proponendosi per un tirocinio come traduttore.

Lo stage ha una durata di tre mesi, rinnovabili, ed è anche retribuito con un importo di € 1213,55 al mese.