Carabiniere ucciso a Roma, Saviano: "Morte pretesto per propaganda"

Carabiniere ucciso a Roma, Saviano: “Morte militare pretesto per propaganda”

Il commento di Saviano sulla morte del carabiniere a Roma: “Omicidio pretesto per propaganda contro i migranti”.

ROMA – Il commento di Saviano sulla morte del carabiniere a Roma in un lungo post su Facebook. Lo scrittore prima elogia il gesto del militare e successivamente sferra un duro attacco al ministro dell’Interno parlando di “episodio usato come pretesto per propaganda contro i migranti“.

L’elogio al militare

Saviano ha aperto il suo post elogiando il militare ucciso a Roma: “8 coltellate – scrive sui social – significa che i carabinieri non sono arrivati sul luogo con le pistole spianate, non sono piombati con violenza ma con la prudenza del diritto. Sono intervenuti per misurare le intenzioni di chi avevano di fronte e speravano magari di poter risolvere tutto senza colpo ferire. Questo è stato l’ultimo onore di Mario Cerciello Rega che si è comportato da carabiniere contro questi banditi e ha pagato con la vita“.

Roberto Saviano
Fonte foto: https://www.facebook.com/RobertoSavianoFanpage

L’attacco a Salvini

E infine il consueto attacco a Matteo Salvini e a tutti i politici che hanno puntato il dito contro i migranti: “E ora la morte del militare è già saccheggiato dalla peggiore propaganda. La morte di un carabiniere in servizio non può essere usata come orrido strumento politico contro i migranti. Delinquenti politici che, per allontanare da sé i sospetti sui crimini commessi, non esitano a usare i più deboli tra voi, e i più esasperati per alimentare sentimenti razzisti che non hanno ragione di esistere. Quando la camorra uccide, non è pensabile incolpare tutti i campani“.

Mi rendo conto – conclude Saviano – che non è semplice, ma sta a noi comprendere la reale situazione criminale del nostro Paese e difendere il sacrificio di un uomo, di un carabiniere caduto mentre agiva rispettando il giuramento prestato alle leggi democratiche del suo Paese“.

Di seguito il post di Roberto Saviano su Facebook

Il vicebrigadiere Mario Cerciello Rega ha subito 8 coltellate ieri notte a Roma.L’operazione in cui era impegnato…

Pubblicato da Roberto Saviano su Venerdì 26 luglio 2019

fonte foto copertina https://www.facebook.com/RobertoSavianoFanpage

ultimo aggiornamento: 27-07-2019

X