Il commissario Ue contro i no-vax: “Non sanno quello che fanno”

Il commissario alla salute ha attaccato quest’oggi i no-vax con parole forti: “Hanno la responsabilità morale di quanto succede ai loro figli“.

Il dibattito sulla salute dei bambini, e in particolare lo scontro dialettico tra favorevoli e contrari ai vaccini (i cosiddetti no-vax), si è arricchito di un nuovo capitolo. Quest’oggi il commissario alla salute dell’Ue, Andriukaitis, ha pubblicamente sottolineato come chi non fa vaccinare i propri figli abbia la responsabilità morale di quanto può loro accadere, come riportato dall’Ansa. “Non capiscono che cosa stanno facendo“, ha sentenziato il commissario, “mi piacerebbe invitare la gente di questi movimenti a visitare le tombe dei bambini morti perché non vaccinati e a riflettere su ciò che fanno“.

Il commissario Ue contro i no-vax: “I vaccini sono strumenti efficaci di prevenzione

Dopo aver invitato gli Stati membri dell’Unione a garantire la salute dei bambini, Andriukaitis ha ribadito: “I vaccini sono uno dei più efficaci strumenti di prevenzione di decessi e malattie, non c’è nessuno che lo metta in dubbio a livello scientifico. Se i genitori non capiscono quello che stanno facendo, i governi sono obbligati a intervenire per garantire la salute dei bambini, come prevede anche la Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia, sottoscritta da tutti gli Stati membri dell’Ue“.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 23-11-2017

Mauro Abbate

X