Compensazione credito IVA: Cosa conoscere

Credito IVA e Compensazione. Cosa conoscere rispetto all’anno di Imposta 2016 e non solo.

chiudi

Caricamento Player...

Credito IVA

Il credito IVA che è stato maturato fino alla data del 31 dicembre 2016 può essere impiegato a compensazione in relazione ad altre imposte e a diversi contributi. Il meccanismo viene definito nel primo caso compensazione orizzontale, mentre nel secondo è chiamato compensazione esterna.
Tale misura compensativa era disponibile da gennaio 2017, esattamente dalla data del 16 gennaio e usufruibile attraverso il codice tributo 6099 valevole per l’anno di riferimento 2016, ma unicamente fino al limite massimo di 5.000 euro.

Credito IVA la Legge e la Compensazione

Dal 2011 le disposizioni che rientrano nell’art. 31 del D.L. n. 78/2010 attualmente ancora in Vigore di Legge prevedono:
Il divieto di utilizzo a fini di compensazione dei crediti erariali se si hanno debiti superiori a 1.500 euro, vale solo se questi superano il termine di scadenza del pagamento, in questo caso viene aggiunta una sanzione del 50% che riguarda l’importo compensato in maniera indebita
dall’altro lato vi è la possibilità di pagare, anche solo in parte, una parte dei ruoli erariali attraverso il meccanismo della compensazione.
Altra questione è quella secondo cui la disciplina sulla compensazione dei crediti IVA risulta essere inerente in maniera univoca solo alla compensazione orizzontale o esterna di tali crediti, e non ha valore per la compensazione cosiddetta verticale o interna, in sostanza si parla quindi di quella a titolo di:

  • Acconto
  • Saldo
  • Versamento su base periodica

Legge di Bilancio 2017

Il decreto fiscale connesso alla Legge di Bilancio relativa all’anno in corso , decreto convertito in legge n. 225/2016 ha alzato le quote relative alla Compensazione IVA, passando dai precedenti 15.000 alla cifra di 30.000 euro riguardo l’ammontare del rimanente IVA a credito che può essere richiesta a fini di rimborso.
L’aumento di tale soglia che si raddoppia nella cifra finale, riguarda esclusivamente i rimborsi e non la compensazione, va ribadito anche questo.

certificato_unicasim