Compleanno di Facebook come è cambiato in 15 anni

Facebook compie 15 anni. Ecco come è cambiato

il 4 febbraio è il compleanno di Facebook. Per meglio dire, si celebra il momento in cui il servizio è diventato pubblico. Ecco come era all’inizio.

Celebrare le ricorrenze dei prodotti digitali non è mai semplicissimo, e molto spesso ci si perde fra diverse date “ufficiali”. Per il compleanno di Facebook le cose sono un po’ più chiare, visto che il popolare social media ha una data di lancio ufficiale.

Il 4 febbraio 2004 infatti, Mark Zuckerberg lanciava la prima versione di Facebook, all’epoca disponibile per tutti gli studenti della Harward University. Ci vorranno ancora più di due anni per l’accesso pubblico mondiale. Come nel caso del compleanno di Google infatti, ciascuno celebra la data che “preferisce”. Per dovere di completezza, Facebook è diventato un servizio accessibile a tutti il 26 settembre 2006. Anche in questo caso insomma, abbiamo più di un compleanno.

Compleanno di Facebook home 2019

Compleanno di Facebook: da album scolastico a colosso del digitale

In realtà Facebook era nato come una sorta di progetto universitario, e doveva semplicemente diventare la versione digitale del face book dell’università. Cioè una sorta di raccolta dei profili personali degli studenti.
Ma la scelta di rendere il prodotto pubblico per tutti è evidentemente stata vincente. Senza dilungarci troppo sui numeri e sulla storia della compagnia (Ne hanno fatto anche diversi film), Facebook continua a macinare record.

Per esempio, nonostante i problemi di privacy e sicurezza che lo hanno afflitto anche di recente, Facebook ha appena annunciato un profitto da record per il quarto trimestre 2018. Si parla di 6,88 miliardi di dollari di ricavi. Una mezza Finanziaria, insomma.

Come era Facebook?

Scavando un po’ nei meandri della Rete, possiamo anche trovare la prima versione della home page di Facebook, eccola:

Compleanno di Facebook home 2004

Insomma, il social network è cambiato, si è evoluto e ha incluso una serie di servizi, fra tecnologie proprie e acquisizioni famose: ricordiamo almeno WhatsApp e Instagram fra le altre.

Compleanno di Facebook, celebriamolo con alcune curiosità

Prima di Facebook, Zuckerberg provò a lanciare Facemash, che attingeva dalle schedari pubblici del campus di Harvard e che permetteva di votare gli studenti attraverso le loro foto. Il sito ebbe un successone, ma fu chiuso dall’amministrazione dell’università. Zuckerberg fu accusato di violazione della privacy, violazione della sicurezza e infrazione delle leggi sul copyright. Le accuse poi caddero ma il sito rimase down.

La prima versione di Facebook fu messa in piedi quasi per sfida, dopo le dichiarazioni a un giornale universitario. In questa il fondatore sosteneva che era possibile fare una versione online dei Face Book universitari in una settimana.

L’investimento iniziale per Facebook fu di 2.000 dollari, diviso a metà fra Zuckerberg e Eduardo Saverin.

Uno dei primi azionisti di Facebook è stata Microsoft. A ottobre 2007 comprò l’1,6% di Facebook per 240 milioni di dollari, attestando il valore della compagnia a 15 milioni.

Compleanno di Facebook profilo Mark Zuckerberg
Il profilo Mark di Zuckerberg visto dall’esterno di Facebook

Facebook all’inizio… non si chiamava Facebook!

La prima versione del servizio di chiamava Thefacebook. Il dominio facebook.com fu acquistato nel 2015 per 200 mila dollari.

L’indirizo thefacebook.com è ancora raggiungibile: digitandolo veniamo rimandati a Facebook.

ultimo aggiornamento: 04-02-2019

X