Thomas Helveg spegne 48 candeline. Il laterale destro danese è stato uno dei fedelissimi di Zaccheroni, titolare nello scudetto del 1999.

Thomas Helveg festeggia oggi il compleanno. L’ex giocatore danese è nato infatti il 24 giugno 1971 a Odense.

Il “Tritolo puro” di Zaccheroni

Helveg ha sviluppato buona parte della sua carriera in Italia, dopo gli esordi in Patria nelle fila dell’Odense, con cui ha vinto un titolo nazionale. Nel 1993 viene acquistato dall’Udinese: il primo anno si conclude con la retrocessione, poi c’è la pronta promozione. Nel 1997 è una delle colonne della formazione di Zaccheroni: i bianconeri disputano una grandissima stagione con il 3° posto finale. Al termine della stagione, ecco la chiamata del Milan. In rossonero, Helveg ritrova il tecnico romagnolo e il bomber tedesco Bierhoff.

https://it.wikipedia.org/wiki/Milan_Associazione_Calcio_1998-1999#/media/File:Milan_AC_-_1998_-_Ayala,_Bierhoff,_Maldini,_Helveg,_Lehmann.jpg

Lo scudetto del 1999

In quel Milan Helveg è uno dei titolarissimi, elemento imprescindibile del 3-4-3 che ha fatto le fortune di Zaccheroni. Al termine della stagione 1998/1999 i rossoneri vincono lo scudetto al culmine di una straordinaria rimonta sulla Lazio. Nelle ventisette partite giocate dal danese, si ricorda l’assist a Leonardo nel derby di ritorno.

Dopo il Milan…

Helveg giocherà in rossonero fino al 2003 (ultima gara contro la Roma nella finale di Coppa Italia) prima di trasferirsi all’Inter nell’ambito di uno scambio con Cyril Domoraud. Dopo una sola stagione, il nazionale danese lascia l’Italia per delle brevi esperienze in Inghilterra e Germania, prima di fare rientro in Danimarca, all’Odense, fino alla chiusura della carriera. Con la Nazionale biancorossa, l’ex numero 2 rossonero ha giocato 108 volte.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
milan Thomas Helveg Tutto Milan Zaccheroni

ultimo aggiornamento: 24-06-2019


Mercato: il Milan ci prova per il talentuoso figlio di George Weah

Repubblica: Zvone Boban si trova davanti a una “doppia partita”