Come comprare titoli di stato esteri, tutto quello che c’è da sapere: perché conviene, quali sono i paesi dove investire e i cosiddetti paesi emergenti

I titoli di stato esteri sono diventati la nuova frontiera del mercato degli investimenti. Del resto inutile nasconderlo: oramai i titoli di stato italiani non hanno più rendimenti considerevoli rispetto al passato e i conti deposito, pur garantendo sicurezza, presentano una forte imposizione fiscale. Il mercato estero è così l’unica alternativa per chi vuole investire comprando titoli di stato.

Titoli di stato paesi esteri

Ma dove conviene investire i propri soldi? Quali sono i paesi esteri dove è preferibile indirizzare i propri investimenti? Prima di tutto ricordiamo che generalmente chi decide di investire è una persona con una bassa propensione al rischio. Di conseguenza è consigliabile investire in paesi esteri che presentano una stabilità dal punto di vista politico ed economico in modo da evitare danni. Tra i paesi dove converrebbe investire in titoli di stato esteri ci sono sicuramente gli stati appartenenti alla cosiddetta White List. Si tratta di una lista di paesi che presentano una tassazione contenuta.

Le novità

Con il decreto Renzi, infatti, è cresciuta di circa 6 punti (dal 20% al 26%) l’imposizione fiscale sulle rendite finanziarie. Un’inversione di marcia considerevole che ha ancor più incoraggiato gli investitore a rivolgere lo sguardo verso l’Europa e il resto del mondo. E’ consigliabile comprare titoli di stato esteri appartenenti a paesi presenti nelle White List che presentano un tasso del 12,5%. Ecco alcuni dei paesi presenti: Bielorussia, Bulgaria, Turchia, Repubblica del Venezuela, Armenia, Algeria, Albania, Belgio e tanti altri. Oltre ai paesi presenti nella whit List sono tantissimi gli investitori pronti ad investire nei cosiddetti paesi emergenti come l’Indonesia e il Brasile. Si tratta di un mercato che appara davvero conveniente per via dell’arresto della corsa della moneta americana che di conseguenza favorisce gli stati i cui profitti sono basati sull’esportazione di materie prime.

certificato_unicasim


dove conviene mettere tfr

tfr in fondo pensione