La concept car di Nissan per la generazione digitale

Innovativa anche nel nome, Teatro for Dayz è la concept car di Nissan con display al posto di qualunque superficie, concepita per i nativi digitali.

chiudi

Caricamento Player...

I valori tradizionali dell’auto non colpisce i nativi della condivisione. Se [un auto tradizionale NdR.] risveglia in loro qualcosa è l’idea di tecnologia superata che ha poca rilevanza nelle loro vite. Con questa premessa, il direttore del design di Nissan Satoshi Tai commenta il lancio di Teatro for Dayz, la nuova concept car di Nissan che, anche se può sembrare paradossale, per chi non è interessato alle auto. Secondo l’azienda giapponese, le nuove generazioni percepiscono il tempo in auto come tempo sottratto alla possibilità di connettersi e condividere esperienze con gli amici.

Teatro for Dayz è un nuovo modo di pensare l’auto da parte di chi le progetta: l’auto non è più un oggetto fine a sé stesso, ma diventa uno spazio in cui creare e condividere esperienze, non necessariamente di guida. Anche l’interno dell’auto rispecchia questa filosofia: estremamente semplice, quasi spartano, ma in grado di cambiare rapidamente configurazione, per esempio ruotando i sedili, ma soprattutto grazie ai pannelli digitali che praticamente ricoprono le superfici interne dell’auto. In assetto di marcia servono per visualizzare i tradizionali strumenti, mentre quando l’auto è ferma possono essere usati per l’intrattenimento, la multimedialità, i social media o qualsiasi altra cose richieda un display. Anche la parte posteriore dei sedili è costruita in questo modo, dando la possibilità ai passeggeri di avere accesso a un’ampia superficie interattiva. Tutti i comandi non essenziali, per esempio climatizzatore e autoradio, sono affidati a controlli vocali e sensori di movimento.

nissan teatro for dayz
Gli interni della concept car di Nissan ad auto spenta sono spartani, ma si animano all’accensione

Un’auto che infrange volutamente quasi tutti i canoni tradizionali, per adattarsi alle esigenze di chi, per inclinazione, non cerca nell’auto prestazioni o design automobilistico, ma cerca un modo di vivere i viaggi nel modo più condivisio e “social” possibile.

Fonte foto copertina: Comunicato Stampa Nissan