Omicidio Nadia Orlando, condannato a 30 anni Francesco Mazzega

Francesco Mazzega è stato condannato a 30 anni in primo grado per l’omicidio della ex fidanzata Nadia Orlando, avvenuta nel luglio del 2017.

UDINE – A quasi un anno dalla morte della 21enne Nadia Orlando, si è svolto il processo di primo grado per l’ex fidanzato Francesco Mazzega. Il 36enne è accusato di aver strangolato la sua giovanissima compagna in auto e di aver girato per tutta la notte con il corpo della donna prima di costituirsi ai carabinieri.

I giudici hanno accettato la richiesta del p.m. Letizia Puppa, condannando a 30 anni di reclusione l’uomo. All’imputato è stato riconosciuto l’omicidio volontario aggravato da futili motivi. Inoltre Mazzega dovrà risarcire le parti civili del processo con una provvisionale di 200 mila euro a testa per i genitori e 100 mila euro al fratello. L’uomo è stato anche interdetto dai pubblici uffici.

LE OBBLIGAZIONI DI MEZZI Totò Riina Mafia Capitale

Omicidio Nadia Orlando, i genitori: “Grazie a tutti”

Subito dopo la sentenza la mamma di Nadia ha voluto abbracciare e ringraziare la Squadra Mobile della Polizia di Udine che ha svolto le indagini ed ha dato alla giustizia l’assassino: “Grazie ha tutte queste persone – ha dichiarato la madre – hanno fatto veramente di tutto per aiutarci“. “Manca la parte principale – ha ammesso il padre all’uscita del Tribunale – Nadia“.

Al fianco dei genitori della vittima ci sono sempre stati il sindaco di Dignano, Riccardo Zuccolo, gli avvocati del Comune e dell’associazione Voce Donna Onlus di Pordenone. Tutti questi si sono costituiti parte civile nel processo che si è svolto a Udine.

Di seguito il video con il ricordo del sindaco di Dignano ai funerali di Nadia Orlando

fonte foto copertina https://www.facebook.com/UdinewsTV/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 12-07-2018

Francesco Spagnolo

X