Condannato a due anni Bruno Dey, ex guardia dei lager nazista. All’epoca dei fatti era ancora minorenne.

AMBURGO (GERMANIA) – Condannato a due anni Bruno Dey, ex guardia dei lager nazista. La sentenza è stata emessa dal Tribunale minorile di Amburgo visto che, all’epoca dei fatti, l’uomo era solo 17enne.

I giudici gli hanno riconosciuto la complicità in 5.230 omicidi. Non andrà in carcere per l’età avanzata, ma la decisione dei giudici sembra essere un chiaro messaggio al mondo: la memoria è importante e non va dimenticata.

Processo a porte chiuse

Per l’emergenza coronavirus il processo si è svolto a porte chiuse con l’imputato che, al suo arrivo, si è coperto il volto con un cartoncino blu. L’uomo si è sempre scusato per quello che ha fatto durante lo sterminio nazista, ribadendo in più di un’occasione che qualcosa del genere non dovrà più accadere.

Con la sua condanna, come riportato da La Repubblica, è l’ultima ad un nazista anche se negli ultimi anni sono stati diversi le condanne a persone che hanno fatto parte dei lager come guardiani negli anni di Hitler.

Processo Tribunale
Processo Tribunale

Zuroff. “Nessuno degli imputati è andato in prigione”

Sulla vicenda è intervenuto anche Efraim Zuroff, cacciatore di nazisti, che ai microfoni dell’Associated Press, ha confermato come nessuno è mai andato in carcere per l’età avanzata.

La domanda – ha sottolineato citato da La Repubblicaè se la giustizia convenzionale possa essere giustizia, per una tragedia della scala dell’Olocausto. In certi casi è solo giustizia simbolica, ma ha il suo scopo e il suo valore“.

Possibile, quindi, nelle prossime settimane altre condanne nei confronti delle guardie dei lager nazisti. Si tratta di sentenze ‘simboliche’ visto che nessuno sconterà la pena in carcere per l’età avanzata. Ma il messaggio dei giudici è molto chiaro: la memoria non deve essere mai dimenticata.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Bruno Dey cronaca germania nazismo

ultimo aggiornamento: 25-07-2020


E’ morto Maurizio Calvesi, storico e critico d’arte

Vent’anni fa l’incidente del Concorde. Finisce l’era dell’aereo supersonico…