Una funzione introdotta nella versione 79 di Chrome ci permette di condividere gli appunti fra i dispositivi collegati al nostro account Google.

Gli Appunti sono una delle funzioni più antiche e “tipiche” dell’informatica, ed esistono praticamente in tutti i sistemi operativi. Per intendersi, sono lo strumento alla base del Copia e incolla che conosciamo tutti. Quello che manca praticamente da sempre è uno strumento facile e veloce per condividere gli appunti fra diversi dispositivi.

Immaginiamo uno dei possibili scenari: apriamo in ufficio una mail con un codice di spedizione o un PIN che ci serve a casa o sullo smartphone. Oggi possiamo trasferirlo in diversi modi, ma tutti piuttosto scomodi, per esempio riaprendo la mail sul nuovo dispositivo, o passando dai sistemi di salvataggio in cloud. Finalmente a partire dalla versione 79, Chrome ci offre un sistema rapido e comodo per condividere gli appunti fra dispositivi. Ecco come fare.

Per condividere gli appunti con Chrome dobbiamo attivare una funzione sperimentale

Questa nuova funzione si basa su Chrome Sync ed è già attiva su Windows 10, MacOS e Android. A breve è previsto il rilascio anche su iOS. Quindi, il primo passaggio per poterla attivare è assicurarci che stiamo già usando la sincronizzazione fra dispositivi.

Poi, apriamo le impostazioni avanzate di Chrome digitando la scorciatoia Chrome://flags direttamente nella barra degli indirizzi. Usando il campo di ricerca cerchiamo la parola clipboard. Troveremo tre opzioni, che gestiscono tre aspetti diversi degli appunti condivisi. Attiviamoli tutti e tre.

Riavviamo completamente Chrome per confermare le impostazioni. Proviamo a selezionare qualsiasi testo e fare click con il tasto destro: troveremo la voce copia sul tuo dispositivo con la possibilità di scegliere fra quelli collegati a Sync dello stesso account.

Come funzionano gli appunti condivisi di Chrome?

Il meccanismo è comodissimo, ma ci sono alcune cose che dobbiamo sapere. Prima di tutto, perché la condivisione funzioni, i dispositivi in cui inviarli devono essere online, anche se non è necessario che siano sulla stessa rete.

Come possiamo vedere, il dispositivo di destinazione riceverà una notifica.

attivare appunti condivisi chrome

Poi, non è indispensabile che le impostazioni siano modificate anche sul dispositivo di destinazione, almeno se usa il sistema operativo Android. Ma se vogliamo che la condivisione sia bidirezionale, allora dobbiamo ripetere la procedura su tutti i dispositivi.

Fonte foto copertina: chrome.google.com

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
android Chrome configurazione guide News tech

ultimo aggiornamento: 19-12-2019


Alcune App Android si sono resettate misteriosamente? Ecco perché

Guida TikTok: cos’è e come funziona (e perché dobbiamo conoscerla anche se abbiamo più di 20 anni)