La rete di Stindl e le parate di ter Stegen regalano la prima Confederations Cup alla Germania. Cile battuto 1-0 tra le polemiche.

La Germania vince la sua prima Confederations Cup. Nella finale contro il Cile i ragazzi di Joachim Löw riescono a vincere grazie alla rete al 20′ segnata da Stindl: il centrocampista viene ben servito da Werner dopo l’errore di Diaz e a porta vuota non può sbagliare. Nel primo tempo i tedeschi provano a trovare la rete del raddoppio ma i giocatori sono imprecisi. Nella ripresa si sveglia la squadra di Pizzi che cerca in tutti i modi di trovare la rete del pareggio ma ter Stegen – che nel primo tempo aveva salvato il risultato quando era sullo 0-0 – si supera e difende il vantaggio. Nel finale due clamorose occasioni per i cileni: prima Sagal a porta vuota manda incredibilmente alto mentre nel recupero una punizione di Sanchez viene ben parata dall’estremo difensore tedesco.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il tabellino del match

Cile – Germania 0-1

Cile (4-3-1-2): Bravo; Isla, Jara, Medel, Beausejour; Aranguiz (81′ Puch), Diaz M. (53′ Valencia), Hernandez; Vidal; Sanchez, Vargas (82′ Sagal). A disp. Herrera, Toselli, Diaz P., Fuenzalida, Gutierrez, Mena, Roco, Rodriguez, Silva. All. Pizzi

Germania (4-5-1): ter Stegen; Rüdiger, Mustafi, Ginter, Kimmich; Hector, Rudy, Goretzka (93′ Süle), Stindl, Draxler; Werner (79′ Emre Can). A disp. Trapp, Leno, Brandt, Demirbay, Henrichs, Younes, Plattenhardt, Wagner. All. Löw

Arbitro: Milorad Mazic (Serbia)

Marcatori: 20′ Stindl (G)

Ammoniti: Vidal, Jara, Vargas, Bravo (C); Kimmich, Rudy, Emre Can (G)

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 02-07-2017


Donnarumma, il giocatore vuole rinnovare. Decisione comunicata a Raiola

Un Milan camaleontico per Montella: dal 4-3-3 al 4-2-3-1 fino alla difesa a tre