Antonio Conte ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Torino-Inter: “Ieri ho riabbracciato tutti i giocatori che sono stati in giro con le Nazionali”.

Antonio Conte ha incontrato i giornalisti in occasione della conferenza stampa alla vigilia di Torino-Inter. Il tecnico dei nerazzurri è tornato a parlare dell’emergenza legata agli infortuni ammorbidendo lo scontro con la società.

Torino-Inter, la conferenza stampa di Antonio Conte

L’allenatore ha fatto la conta degli abili e degli arruolabili dopo la sosta per le Nazionali.

“Ieri ho riabbracciato tutti i giocatori che sono stati in giro con le Nazionali. Quando c’è la sosta è difficile lavorare e preparare le partite. Oggi dovremo sfruttare la giornata nonostante il tempo non sia dei migliori per preparare la partita al meglio. Non ci sono novità sui recuperi, rimangono indisponibile Sensi, Gagliardini e Asamoah.

Antonio Conte ha poi parlato del possibile salto di qualità di una squadra che si è meritata il titolo di anti-Juventus.

“Intanto dovremo ancora stringere i denti perché siamo in difficoltà, ricominciamo con la stessa emergenza ma al tempo stesso sappiamo che bisogna tirare ancora il massimo per cercare di sopperire a questa situazione che speriamo possa alleggerirsi. Vorrei avere la possibilità di scegliere i giocatori. Dovremo cercare di fare il meglio sotto ogni punto di vista. Proveremo a fare ancora bene sia in campionato che in Champions, ma sappiamo che non sarà facile”.

Antonio Conte
Antonio Conte

Nella testa dell’allenatore e di molti tifosi campeggia il sospetto che sull’inizio di stagione, comunque ottimo, pesino i tanti infortuni.

“Sicuramente per gli infortuni traumatici, ovvero D’Ambrosio, Politano e Sanchez, c’è poco da fare. Infortuni muscolari ne abbiamo avuti solamente due, non è che stiamo parlando di numerosi infortuni. Sicuramente in alcuni reparti della rosa se si sommano due infortuni si creano dei problemi perché non siamo numerosi”.

Conte, “Lukaku e Lautaro Martinez stanno facendo molto bene, c’è poco da dire”

Antonio Conte ha poi commentato le prestazioni di Lukaku, trascinatore in campionato ma ancora a secco in Champions League.

“Romelu per noi è molto importante, così come Lautaro. Entrambi stanno facendo molto bene, c’è poco da dire. C’è solo da sottolineare il grande lavoro che stanno facendo per la squadra e io sono contento, mi auguro che continuino così“.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
antonio conte calcio calcio news evidenza Serie A torino-inter

ultimo aggiornamento: 22-11-2019


Milan-Napoli, la conferenza stampa di Pioli

Bologna, Sinisa Mihajlovic sottoposto a trapianto di midollo osseo