Caso Ilva, Di Maio: “Delitto perfetto dello Stato”

Caso Ilva, Luigi Di Maio: “Delitto perfetto da parte dello Stato”. La risposta di Carlo Calenda: “Se la gara è illegale annullala”.

Intervenuto ai microfoni dei giornalisti in occasione della conferenza stampa organizzata al Mise, il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio è tornato a parlare del caso Ilva.

Luigi Di Maio sull’Ilva: “Il delitto perfetto lo ha fatto lo Stato con una procedura piena di vizi e illegittimità”

Se un’azienda ci chiedesse di partecipare alla gara, ci sarebbero le ragioni di opportunità e potremmo revocare la gara – ha dichiarato Luigi Di Maio. La gara è illegittima, ma non si può annullare. Per questo è un delitto perfetto messo in atto con eccesso di potere. Mittal è sempre stata in buona fede. Il delitto perfetto lo ha fatto lo Stato creando una procedura piena di vizi e illegittimità. Saremo al tavolo con le parti sociali. Un accordo che porta lavoro a Taranto rappresenta l’interesse pubblico attuale e concreto da tutelare che eviterebbe revoca gara“.

LUIGI DI MAIO
LUIGI DI MAIO

Calenda provoca Di Maio: “Se la gara è illecita annullala”

Immediata la risposta via social da parte di Carlo Calenda, ex ministro dello Sviluppo economico e predecessore proprio di Luigi Di Maio. “Caro Luigi Di Maio il ‘delitto (im)perfetto’ è il tuo verso la nostra intelligenza. Se la gara è viziata annullala – ha scritto Calenda su Twitter. ‘Potremmo se ci fosse qualcuno interessato’ e le altre fesserie del genere che ci stai propinando da mesi, dimostrano solo confusione e dilettantismo“.

Di seguito il tweet di Carlo Calenda indirizzato a Luigi Di Maio:

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 23-08-2018

Nicolò Olia

X