La conferenza stampa di Christine Lagarde dopo il Consiglio direttivo: “Le varianti sono tra i principali rischi”.

BRUXELLES (BELGIO) – Consueto appuntamento con la conferenza stampa di Christine Lagarde dopo il Consiglio direttivo della Banca Centrale Europea. La presidente della Bce ha ricordato come “guardando in avanti, i progressi nella campagna di vaccinazione e l’attesa di un graduale rilassamento delle misure sono alla base di una solida ripresa dell’attività nel corso del 2021“.

Varianti e Recovery

Una ripresa che potrebbe essere condizionata da una possibile ripartenza del virus. “Il protrarsi della pandemia, inclusa la diffusione di mutazione del virus, e le sue implicazioni per le condizioni economiche e finanziarie – ha precisato Christine Lagarde, riportata dall’Ansacontinuano ad essere fonti di rischi al ribasso“.

La presidente della Bce ha ancora una volta chiesto ai governi di accelerare sul Recovery Plan: “La Bce ritiene che il pacchetto deciso dall’Europa deve essere centrali e bisogna farlo diventare operativo in poco tempo con una ratifica tempestiva della decisione sulle risorse proprie che consentirà alla Commissione europea di emettere i bond per finanziarlo“. E sul ridimensionamento del piano della Banca ha detto: “Non abbiamo discusso alcuna riduzione del programma pandemico Pepp, è ancora prematuro“.

Christine Lagarde BCE
Christine Lagarde

Tassi d’interesse invariati

Per quanto riguarda il Consiglio direttivo, non ci sono stati particolari modifiche rispetto alle aspettative. La riunione ha deciso di lasciare invariati i tassi di interesse. Quello principale resta fermo allo zero. Quello dedicato ai depositi resta allo -0,50%, mentre il tasso sui prestiti marginali a -0,25%.

Nel vertice, inoltre, è stato deciso di “riconfermare la sua posizione di politica monetaria accomodante e il piano continuerà almeno fino alla fine marzo 2022 e comunque finché giudicherà esaurita la crisi del coronavirus“. La Bce, inoltre, ha ammesso di aspettarsi che “gli acquisti nel trimestre attuale siano condotti a un ritmo significativamente più alto“.


Amazon ‘punta’ ad Esselunga, la famiglia Caprotti chiude la porta

Scostamento di bilancio da 40 miliardi approvato alla Camera