Juventus-Milan, la conferenza stampa di Maurizio Sarri

Juventus-Milan, Sarri: “Per Cristiano Ronaldo solo un fastidio al ginocchio”

La conferenza stampa di Maurizio Sarri alla vigilia di Juventus-Milan: “Higuain con il dente avvelenato? Credo che sarà reciproco”.

Alla vigilia di Juventus-Milan, Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa facendo il punto sullo stato di salute della squadra e sulle condizioni di Cristiano Ronaldo, che negli ultimi giorni si è allenato a parte.

Juventus-Milan, Sarri in conferenza stampa

Il tecnico della Juventus ha presentato la sfida contro il Milan invitando a diffidare della classifica dei rossoneri, che pagano un inizio di stagione complicato ma che restano una buona squadra.

“Il Milan è una buona squadra. Non hanno fatto un buon inizio di stagione, ma questo non vuol dire nulla. Per avere la meglio bisogna avere un’intensità diversa rispetto all’ultima partita”.

Inevitabile una domanda sulle condizioni di Cristiano Ronaldo dopo l’allarme lanciato da molti siti che avevano parlato di un possibile stop per il portoghese a causa di un infortunio.

“Sarà della partita? Ancora non lo so. Ieri era ancora con i fisioterapisti, ora vedremo come sta. So per certo che non ha nulla di grave, soltanto un piccolo dolore al ginocchio che non gli rende facile mantenere l’equilibrio“.

Maurizio Sarri conferenza
fonte foto https://twitter.com/juventusfc

Sarri sul Milan: “Il calcio è fatto di cicli. uno volta finito un ciclo è difficilissimo per tutti ripartire”

Nel corso della conferenza Sarri ha parlato anche dello stato attuale del Milan, una squadra che ha finito un ciclo e dopo tanti anni ancora non è riuscita a risollevarsi.

“Il calcio è fatto di cicli. Una volta finito un ciclo, è difficilissimo per tutti ricostruire. Il Milan sta facendo questo. Ma nel Milan ci sono anche giovani che possono fare bene. Non so quanto servirà per tornare ai massimi livelli, ma le basi le stanno gettando“.

L’allenatore della Juventus ha poi parlato di Ramsey: “Ha qualità tecniche importanti e può fare entrambi i ruoli che gli chiedo. Può essere un trequartista moderno, ma anche un interno moderno. Da interno può essere un centrocampista offensivo, da trequartista può anche dare copertura. Ieri ha fatto solo un defaticante, vedremo nell’allenamento di oggi che reazione potrà avere“.

Il tecnico ha poi parlato del caso Higuain, uno degli ex della gara.

Credo che il dente avvelenato lo avrà anche il Milan, sarà reciproco. Lui ha bisogno di essere motivato per rendere al meglio. Ci sta dando moltissimo dal punto di vista del gioco, secondo me può fare ancora meglio dal punto di vista realizzativo”.

ultimo aggiornamento: 09-11-2019

X