Maurizio Sarri in conferenza stampa alla vigilia di Sampdoria-Juventus: “Tridente? Non lo so, voglio vedere le condizioni dei calciatori”.

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Sampdoria-Juventus, Maurizio Sarri ha parlato della partita di campionato che anticipa la sosta, durante la quale i bianconeri disputeranno la finale di Supercoppa. L’obiettivo del tecnico è quello di chiudere questa volata in Serie A con una vittoria per poi mettere il cappello al primo trofeo della stagione (o all’ultimo di quella precedente).

Maurizio Sarri conferenza
fonte foto https://twitter.com/juventusfc

Sampdoria-Juventus, la conferenza stampa di Maurizio Sarri

La prima domanda riguarda ovviamente il modulo tattico che Sarri adotterà contro la Sampdoria. La speranza dei tifosi è quella di poter vedere nuovamente dal primo minuto il tridente.

“Non lo so, voglio vedere le condizioni dei giocatori. Abbiamo giocato 48 ore fa e abbiamo fatto solo un allenamento defaticante. Prima guarderò i miei giocatori, poi le caratteristiche della Samp“.

Spostando lo sguardo verso l’impegno della Supercoppa, Sarri ha commentato il riposo della Lazio, che recupererà la giornata di campionato a gennaio, e scenderà in campo direttamente in occasione della finale.

“Mi dicono sempre che mi lamento. Il calendario è questo e va bene così. Se c’è stato un errore, è stato a monte, ovvero far giocare la Lazio lunedì. Avesse giocato sabato o domenica, avrebbe potuto giocare domani come noi”.

Parlando dei singoli Maurizio Sarri ha commentato anche il momento di Rabiot

“Lascia la sensazione che ha bisogno di giocare in questo momento. Se ha recuperato completamente può andare in campo tranquillamente. Si sta chiedendo un sacrificio a Matuidi, al quale dopo due o tre partite magari si può chiedere di fare solo un spezzone di gara. Rabiot comunque può giocare”.

Maurizio Sarri
Maurizio Sarri

Sarri sul sorteggio di Champions, la grande paura era il Real Madrid

Nella parte centrale della sua conferenza stampa Maurizio Sarri ha parlato anche del sorteggio di Champions League.

“Prima della partita con il Lione ci sono altre partite e il mercato. La grande paura era il Real Madrid, quindi poteva andar peggio. Ma una partita di Champions è sempre difficile al di là dell’avversaria”.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
calcio calcio news Juventus Maurizio Sarri sport

ultimo aggiornamento: 17-12-2019


17 dicembre 1989, trent’anni fa il Milan vinceva la Coppa Intercontinentale

Serie A, le probabili formazioni di Brescia-Sassuolo