Autostrade, il piano per Genova. Di Maio: “No a elemosina”

Conferenza stampa dell’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia dopo il crollo del Ponte Morandi: “A lavoro per ripristinare la stabilità”

GENOVA – Prima conferenza stampa per la società Autostrade dopo il crollo del Ponte Morandi. L’amministratore delegato, Giovanni Castellucci, ha garantito “un fondo di svariati milioni di euro che metteremo a disposizione delle famiglie delle vittime e verrà gestito dal Comune di Genova. Stanzieremo anche un risarcimento per quanti saranno costretti a lasciare le proprie case“.

La società ha anche garantito che da “lunedì si inizierà a lavorare per garantire la viabilità e si cercherà di ripristinare la percorrenza in direzione porto e tra il porto Voltri a Genova Ovest“.

Ponte Morandi, Autostrade: “Entro otto mesi la ricostruzione di una nuova struttura”

L’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci, ha parlato anche della ricostruzione: “Abbiamo sviluppo un progetto – ha dichiarato – che ci permetterà di concludere il nuovo ponte in otto mesi. Sarà una struttura in acciaio che avrà anche un impatto minore sul territorio“.

Sulle cause del crollo: “Noi eravamo in possesso di tutte le relazioni che davano uno stato di salute buono. I lavori che avevamo deciso nella scorsa primavera erano per allungare il tempo di vita della struttura. Per capire le reali cause che hanno portato alla caduta e le responsabilità bisognerà aspettare i risultati dei rilievi e capire come è stato costruito“.

Di seguito il video con la conferenza stampa di Autostrade per l’Italia

Genova, crollo ponte Morandi: la conferenza stampa di Autostrade

Giovanni Castellucci e Fabio Cerchiai, ad e presidente di Autostrade per l'Italia, la società addetta alla manutenzione del ponte Morandi, crollato il 14 agosto causando la morte di 42 persone, intervengono in conferenza stampa presso l'Nh Hotel Centro di Genova.

Pubblicato da la Repubblica su Sabato 18 agosto 2018

Ponte Morandi, Di Maio risponde ad Autostrade: “No ad elemosina”

Il vicepremier Luigi Di Maio attraverso il proprio profilo Facebookha risposto alla conferenza stampa di Autostrade: “Sia ben chiaro – ha scritto il ministro – non accettiamo elemosina da loro. Pretendiamo risarcimenti credibili e non vi sarà nessun baratto. L’unica strada che il Governo seguirà è quella di andare avanti con la procedura di revoca. Le loro scuse servono a poco e non vi è modo di alleviare le sofferenze di una città distrutta dal dolore“.

Luigi Di Maio
Fonte foto: https://www.facebook.com/LuigiDiMaio/

Oggi – ha concluso – abbiamo fatto una promessa ai familiari delle vittime e a tutti i cittadini rimasti coinvolti nella tragedia di Genova e la onoreremo fino in fondo“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/OssmeteobargoneRaffaelli/

ultimo aggiornamento: 19-08-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X