Convalidato il fermo per gli aggressori di Manuel Bortuzzo

Manuel Bortuzzo, confermati i fermi per i due aggressori. Entrambi si sono avvalsi della facoltà di non rispondere in occasione dei rispettivi interrogatori.

Si sono svolti in carcere gli interrogatori ai due aggressori – rei confessi – di Manuele Bortuzzo, aggredito all’Axa, un quartiere di Roma Sud, a pochi chilometri da Ostia, la zona balneare della Capitale.

Manuel Bortuzzo, confermati i fermi per i due aggressori del giovane nuotatore

Sono stati confermati i fermi per Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano che nel corso dei rispettivi interrogatori hanno deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere. Il reato contestato ai due è quello di tentato omicidio con l’aggravante della premeditazione.

Carabinieri NAS
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/

I due – rei confessi – si sono avvalsi della facoltà di non rispondere

La legale dei due giovani ha fatto sapere che i due hanno deciso di non rispondere alle domande degli inquirenti in quanto avrebbero detto tutto in Questura il giorno in cui hanno deciso di consegnarsi alle autorità, che avevano ormai fatto terra bruciata intorno agli aggressori dopo il ritrovamento della pistola con la quale sono stati esplosi i colpi contro Manuel.

Ma le domande ancora senza una risposta sono tante. Da chiarire innanzitutto come siano entrati in possesso dalla pistola e chi e perché abbia fornito loro protezione nei giorni della fuga. Da capire anche eventuali collegamenti con la criminalità organizzata della zona. Non si esclude che i due, già arrestati per spaccio, possano essere ingranaggi della macchina che distribuisce la droga per le vie e per le piazze del quartiere

ultimo aggiornamento: 08-02-2019

X