In migliaia di afghani in fuga dal Paese dopo l’arrivo dei talebani. E l’Europa si divide sui profughi.

KABUL (AFGHANISTAN) – In migliaia di afghani in fuga dal Paese dopo l’arrivo dei talebani a Kabul. Come raccontato dai giornalisti presenti nella capitale, decine di persone hanno raggiunto l’aeroporto e si sono arrampicati sui diversi aerei in partenza per fuggire dall’Afghanistan e arrivare in un Paese sicuro.

Una situazione che ha portato, secondo un primo bilancio, alla morte 5 persone e al ferimento di altri 13 feriti. Decessi provocati dalla calca e dagli spari registrati all’aeroporto della capitale. E la situazione sembra essere destinata a peggiorare nelle prossime ore.

L’Austria chiude i confini

Il possibile arrivo di migliaia talebani divide l’Europa. L’Austria, come riportato dal Corriere della Sera, ha chiuso i confini. “Chi ha bisogno di protezione – ha confermato il ministro dell’Interno Karl Nehammer – deve riceverla il più vicino possibile al proprio Paese di origine. Un divieto generale di espulsione è un fattore di attrazione per l’immigrazione illegale e alimenta solo l’attività di contrabbandieri e della criminalità organizzata“.

Rimpatri bloccati anche da parte di Danimarca, Germania e Paesi Bassi. Una decisione presa anche per evitare la possibilità di far arrivare possibili estremisti dall’Afghanistan.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Migranti
Migranti

Albania pronta ad accogliere gli afghani

Chi non chiude i confini è l’Albania. Il premier Rama ha confermato la loro disponibilità ad accogliere centinaia di profughi perché “si sono schierati con la Nato e hanno aiutato i nostri soldati nella loro missione di pace e ora rischiano di essere massacrati come animali dai talebani. Siamo alleati di lunga data degli Stati Uniti e per questo motivo abbiamo risposto ad una loro richiesta“.

Anche l’Italia ha dato il proprio via libera ad accogliere i cittadini afghani, ma molto probabilmente i controlli saranno rigidi per evitare l’arrivo di possibili estremisti.


Pianificavano l’ingresso in Italia di ‘pericolosi clandestini’, due arresti in Sardegna

Allarme Covid, la variante Delta corre tra i più piccoli