Confronto Conte-maggioranza sul Recovery Plan. Il premier: “Il piano riflette le indicazioni del Parlamento”.

ROMA – E’ iniziato il confronto tra il premier Conte e i partiti di maggioranza sul Recovery Plan. Nel primo giro di incontri il presidente del Consiglio ha illustrato il piano a M5s e Partito Democratico. Dopo toccherà a Italia Viva e Leu.

Conte difende il piano: “Riflette le indicazioni del Parlamento”

Un confronto per iniziare a definire il piano come detto dallo stesso premier in questi incontri: “Il progetto riflette le indicazioni del Parlamento – ha sottolineato il presidente del Consiglio, riportato dall’Ansaringrazio i parlamentari che hanno lavorato nel rispetto delle commissioni a quelle relazioni che sono state fatte con impegno“.

L’inquilino di Palazzo Chigi ha rassicurato sui passaggi del Recovery Plan: “Non si chiude nulla con questi incontri. Si tratta solo di un primo passo. L’interlocuzione deve procedere in modo costante e serrato perché è interesse di tutti e in particolare dell’intera comunità nazionale che il piano procede in modo spedito. Non possiamo permetterci ritardi […]. Ci sono 6 missioni, a supporto dei progetti c’è la riforma della giustizia. Su questo, come sistema di Paese, ci giochiamo una parte della nostra credibilità“.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Conte: “Recovery Plan in Cdm entro la fine dell’anno”

Il premier Conte ha parlato anche delle tempistiche del Recovery Plan: “Il piano deve arrivare entro la fine dell’anno in Cdm […]. Sulla task force occorrerà una riflessione ampia e condivisa […]. Ce lo chiede l’Ue, che vuole un monitoraggio puntuale, concentrato e centralizzato […]. Ma non abbiamo mai pensato una struttura troppo invasiva“.

L’incontro con Italia Viva

I fari sono puntati sull’incontro con Italia Viva. I renziani hanno apprezzato l’apertura al dialogo del premier Conte.

L’interlocuzione in programma a Palazzo Chigi è un primo passo per continuare insieme il percorso in questo Governo. Un colloquio tra il premier Conte e i capidelegazione del partito guidato da Matteo Renzi per provare a mettere nero su bianco il Recovery Plan. Un percorso che, nonostante le aperture da parte del presidente del Consiglio, continua ad essere ricco di ostacoli. E la discussione sul Mes sanitario rischia di far tornare la tensione all’interno della maggioranza e, in particolare, tra M5s e Italia Viva.

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona

TAG:
Giuseppe Conte politica primo piano recovery plan

ultimo aggiornamento: 21-12-2020


Conte, “Sul Recovery plan non ci possiamo permettere ritardi”

Usa, Biden si vaccina in diretta tv: “Non c’è nulla da temere”