Nuovo decreto Riaperture, il Consiglio dei Ministri subito dopo la cabina di regia del 17 maggio. Sprint del governo sulle nuove misure.

Il governo accelera sulle riaperture: il Consiglio dei Ministri per l’approvazione del nuovo decreto è andato in scena già nella giornata del 17 maggio, dopo la cabina di Regia, convocata per le ore 16.00. Una decisione che ha portato il decreto ad entrare in vigore prima del prossimo 24 maggio. L’intenzione del governo era evidentemente quella di chiudere il provvedimento nel minor tempo possibile e rendere noto il nuovo calendario delle riaperture.

La cabina di regia

La Cabina di regia è stata convocata per la giornata del 17 maggio alle ore 16:00. Durante il confronto si è fatto il punto della situazione dal punto di vista epidemiologico e si stilerà il nuovo calendario delle riaperture. Partecipano alla cabina di regia il Presidente del Consiglio Mario Draghi, il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, il Ministro della Salute Roberto Speranza, Gelmini, Giorgetti, Patuanelli, Bonetti e il sottosegretario Garofoli. Presenti anche il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro e il coordinatore Franco Locatelli.

Mario Draghi
Mario Draghi

Il Consiglio dei ministri sul nuovo decreto Riaperture

Il Consiglio dei Ministri sul nuovo decreto Riaperture è andato in scena subito dopo la cabina di regia. Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha messo a punto e chiuso il nuovo decreto nel minor tempo possibile e dato il via libera alle nuove riaperture e all’allentamento delle misure restrittive ancora in corso. Resta da capire quando possa entrare in vigore il nuovo decreto. L’ipotesi era quella del 24 maggio ma la spinta dei partiti ha portato il presidente del Consiglio a cambiare la strategia e pubblicare il provvedimento in Gazzetta Ufficiale già nelle ore successive al Cdm.

TAG:
governo Draghi primo piano

ultimo aggiornamento: 17-05-2021


Caso Sea Watch, il Gip archivia l’accusa di istigazione a delinquere nei confronti di Salvini

Mattarella a Brescia: “È il tempo del rilancio dell’Italia”