Decreto sblocca cantieri, il Cdm approva ma manca l'accordo M5s-Lega

Decreto sblocca cantieri, il Cdm approva ma manca l’accordo tra M5s e Lega

Fumata grigia per quanto riguarda il decreto sblocca cantieri. Il Cdm approva con la clausola ‘salvo intese’. Manca accordo M5s-Lega.

ROMA – Il Consiglio dei ministri approva con riserva il decreto sblocca cantieri. Il vertice odierno (20 marzo 2019 n.d.r.) ha dato il via libera al testo che però non arriverà in Parlamento nell’immediato. Ci sono ancora dei punti da risolvere con M5s e Lega che si sono lanciate frecciatine. Il Carroccio non condivide parte del testo e annunciano dei “cambiamenti alla Camera”.

Possibile nelle prossime ore un vertice per cercare di sbloccare la situazione e arrivare al consueto compromesso. Ma al momento il premier Conte non ha in programma incontri con Salvini e Di Maio. La situazione continua ad essere ingarbugliata e la fase di stallo non fa assolutamente bene al governo.

Giuseppe Conte
fonte foto https://twitter.com/GiuseppeConteIT

Decreto sblocca cantieri, Salvini ‘avvisa’ il M5s: “Se non riparte l’edilizia, non riparte l’Italia”

Al centro della discussione – come anticipato nei giorni scorsi – c’è il cosiddetto pacchetto per la ‘rigenerazione urbana‘. Il Carroccio lo ha proposto in uno degli ultimi vertici ma da parte del M5s è arrivato un secco no vista la possibile presenza di un condono.

Ma la Lega con Matteo Salvini smentisce questa ipotesi e attacca gli alleati: “Nessun condono ma devono ripartire manutenzioni, messe a norma, adeguamenti ambientali e antisismici con sconti alle famiglie. Se non riparte l’edilizia, non riparte l’Italia. Non c’è nessun condono“.

Dichiarazioni chiare da parte del vicepremier che chiede una risoluzione nel più breve tempo possibile. Ma al momento il Consiglio dei ministri ha approvato il tutto con riserva in attesa di un accordo tra M5s e Lega. Possibile un vertice tra i leader per provare a sbloccare questa situazione con l’argomento TAV che potrebbe essere utilizzato per il compromesso definitivo anche se la tensione nella maggioranza continua ad essere molto alta.

fonte foto copertina https://twitter.com/GiuseppeConteIT

ultimo aggiornamento: 21-03-2019

X